Juventus-Venezia, Allegri: “Per il quarto posto mancano quattro punti”

Juventus-Venezia, le parole di Max Allegri alla vigilia: “Per il quarto posto ci mancano quattro punti. Abbiamo posto le basi per il prossimo anno”.

Missione quasi compiuta: la Juventus di Massimiliano Allegri va alla caccia del quarto posto in classifica che significa qualificazione in Champions League. I bianconeri, quarti con otto punti di vantaggio sulla Roma, cercano una vittoria nel fortino dell’Alianz Stadium per dirsi quasi certi di aver raggiunto l’obiettivo stagionale.

Di fronte, un Venezia allo sbaraglio: le otto sconfitte consecutive hanno indotto la società ad esonerare Zanetti e affidare la panchina a Soncin. Scelta operata per provare a raggiungere una salvezza che appare insperata.

Allegri è conscio delle insidie che una simile partita, apparentemente agevole, può nascondere, e ha richiamato i propri ragazzi alla massima attenzione: “Affrontiamo una squadra che ha cambiato l’allenatore e viene da 8 sconfitte di fila. Veniamo da 4 partite in cui abbiamo sempre subito gol. Dobbiamo avere rispetto dell’avversario, finché la matematica non ci dice che siamo nelle prime 4 dobbiamo fare punti”.

È una Juventus che percepisce forse un po’ di rammarico per alcune occasioni sprecate che avrebbero potuto cambiare volto alla stagione: “Vorrei rigiocare la Champions”, commenta Allegri ripensando al 3-0 incassato contro il Villarreal.

Il club bianconero è però consapevole di aver iniziato, con Allegri, un nuovo percorso e, anche nelle parole del presidente Agnelli, che ha confermato come il rapporto col tecnico livornese sia destinato a durare a lungo:

Mi hanno fatto molto piacere le parole del presidente. La Juve negli ultimi anni ha vinto molto, è stata anche brava in Europa. Dobbiamo tornare a vincere il prima possibile. Quest’anno abbiamo messo le basi per l’anno prossimo. Abbiamo lavorato bene in simbiosi con la società, direi che siamo sulla buona strada. Di lì a vincere ce ne passa, perché vince solo una. Mi girano le scatole che non lottiamo per il campionato”.

Una simbiosi, quella tra Allegri e la Juventus che, dopo essersi interrotta per due anni, ha vissuto la sua sesta stagione. Un altro allenatore, in Europa, ha dato vita ad una collaborazione di lungo corso con la propria squadra: è Jurgen Klopp, che ha da poco rinnovato con il Liverpool:

Klopp lo conosco poco come persona ma mi sta molto simpatico perché si prende poco sul serio ed è molto bravo”.

Sulle scelte di formazione, Allegri potrebbe decidere di lanciare Kean dal 1′: “Non fa mai gol banali, fa sempre gol decisivi. Domani valuto se impiegarlo o meno. Sta bene fisicamente e mentalmente”.

Riguardo alla possibilità di fare turn over, anche per gestire al meglio la rosa in vista della finale di Coppa Italia contro l’Inter: “Si può fare turnover mirato solo se ci fanno giocare a calcetto. Se ci fanno giocare in sette possiamo giocare se no non lo possiamo fare, quindi non abbiamo nessun vantaggio sull’Inter”.

Dovrebbe giocare anche Danilo, ormai un fedelissimo del tecnico toscano, mentre sul recupero degli infortunati, se Cuadrado vede la luce, per McKennie e Locatelli, Max non nutre troppo ottimismo: “Danilo ha fatto due giorni a parte e oggi si è allenato con la squadra, ma domani deve giocare. Cuadrado speriamo di averlo con il Genoa. Locatelli e McKennie li stanno seguendo bene speriamo di averli entro la fine della stagione ma è difficile”.

Interrogato sulla piaga infortuni, che ha spesso decimato i ranghi della rosa bianconera, Allegri ha parlato di situazione nella norma: “Credo che gli infortunati a livello muscolari siano stati nella media. Abbiamo avuto tanti giocatori a livello traumatico fuori che alla fine ci ha penalizzato dal punto di vista numerico. I ragazzi sono stati bravissimi”.

Infine, un occhio al terzo posto occupato dal Napoli, per una Juventus che deve riscoprirsi ambiziosa: “Raggiungere il terzo posto avrebbe un significato importante, il 10 gennaio eravamo in una brutta posizione di classifica. C’è stato un lavoro, una rincorsa. Vediamo se riusciamo a prendere il Napoli che fino a ieri ha lottato per lo scudetto”.

Seguici su Telegram

Rimani aggiornato sulle ultime novità, i Pronostici Scommesse e i migliori Bonus Bookmaker.

Copyright © stadiosport.it - È vietata la riproduzione di contenuti e immagini, in qualsiasi forma.

I migliori Bookmaker

I migliori siti di Scommesse in Italia

Caratteristiche:
Scommesse e Casinò
BONUS FINO A 1.315€

Puoi giocare solo se maggiorenne. Il gioco può causare dipendenza patologica.

Caratteristiche:
Bonus Sport
15€ FREE

+ FINO a 300€ di BONUS sul PRIMO DEPOSITO

Caratteristiche:
Fino a 500€ Bonus Sport
+250€ Play Bonus Slot al primo deposito

Il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica. Informati su Probabilità di Vincita

Caratteristiche:
Offerta di Benvenuto
Bonus fino a 260€

+ 30 Free Spin su Book of Kings

IL GIOCO È RISERVATO AI MAGGIORENNI E PUÒ CREARE DIPENDENZA PATOLOGICA.

Caratteristiche:
5€ SENZA DEPOSITO
+ Bonus Benvenuto fino a 300€

Il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica. Probabilità di vincita sul sito ADM.

Scopri tutti i Bookmakers
Copyright © 2011 - 2024 - stadiosport.it è un sito di proprietà di Seowebbs Srl - REA: LE 278983
P. IVA 04278590759 Testata giornalistica iscritta al Tribunale di Lecce N.12/2016
Tutti i diritti riservati. Le informazioni contenute su stadiosport.it non possono essere pubblicate, diffuse, riscritte o ridistribuite senza previa autorizzazione scritta di stadiosport.it