NBA 2018/19, Recap 1° Febbraio: George stende gli Heat. I Nuggets abbattono i Rockets. Ok i Celtics

Cinque partite nella notte NBA, con riflettori puntati sul Pepsi Center, dove i Denver Nuggets hanno ospitato e battuto gli Houston Rockets, agganciando nuovamente i Golden State Warriors in vetta alla Western Conference. A fronte di un ottimo inizio, soprattutto offensivamente, degli ospiti (43-35 al 12′), i Nuggets replicano con un gran secondo periodo (28-48), che vale il +12 alla pausa lunga (71-83). I padroni di casa allungano ancora (+18 a 12′ dalla fine, 95-113) e nel quarto conclusivo tengono facilmente a bada i texani. Spiccano il career-high di Beasley (35 e 12/17 dal campo), Jokic (31+13 rimbalzi e 9 assist) e Craig (22); nei Rockets, non bastano Harden (30+9 assist e 6 rimbalzi), Faried (23+6 rimbalzi) e Paul (20+6 assist).

Con un Paul George da 43 punti, 7 rimbalzi e 5 assist, nonché con 10/16 da tre (nuovo record di franchigia), i Thunder hanno espugnato il parquet di Miami, ottenendo la 7° W di fila (foto da: youtube.com)

Settima vittoria consecutiva per gli Oklahoma City Thunder, corsari all’American Airlines Arena di Miami contro gli Heat. Guidati da un ancora superbo George (43+7 rimbalzi e 5 assist), a sua volta supportato da Schroeder (28) e Westbrook (14+14 assist e 12 rimbalzi), gli ospiti chiudono la pratica al termine del terzo quarto (93-74 al 36′). Olynyk (21+7 rimbalzi) e Richardson (18) i migliori nella squadra di coach Spoelstra. Bene anche gli Utah Jazz, che si sbarazzano degli Atlanta Hawks alla Vivint Smart Home Arena. In evidenza i vari Rubio (22+11 assist), Gobert (25+13 rimbalzi) ed Ingles (19+7 rimbalzi e 5 assist); per gli Hawks, positivi Young (28+9 assist) e Collins (19).

Vittoria tranquilla anche per i Boston Celtics, che espugnano il Madison Square Garden di New York, infliggendo ai Knicks la 12° sconfitta di fila. Sospingono gli ospiti le prestazioni di Irving (23+10 rimbalzi e 6 assist) e Morris (18+5 rimbalzi); per i locali, Dotson (22+6 rimbalzi) e Knox (21+5 rimbalzi) sono i top-scorers. Infine, allo Spectrum Center di Charlotte, gli Hornets ottengono un successo importante ai danni dei Memphis Grizzlies, consolidando il 7° posto ad Est. Una vittoria comunque non agevole, dato che la squadra di coach Borrego la risolve solo nella seconda metà di 4° periodo, con un break decisivo di 3-17. Sugli scudi Walker (23) e Monk (20), mentre ai Grizzlies non è sufficiente Mack (19+9 assist).

Di seguito, il riepilogo della notte:

MEMPHIS GRIZZLIES (20-33) @ CHARLOTTE HORNETS (25-26) 92-100

BOSTON CELTICS (33-19) @ NEW YORK KNICKS (10-41) 113-99

OKLAHOMA CITY THUNDER (33-18) @ MIAMI HEAT (24-26) 117-102

ATLANTA HAWKS (16-35) @ UTAH JAZZ (30-23) 112-128

HOUSTON ROCKETS (29-22) @ DENVER NUGGETS (36-15) 122-136

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo