NBA 2017/18, recap 9 Dicembre: Harden guida la rimonta di Houston. Riparte Cleveland

Sabato sera ricco di spunti per la NBA. Nelle dieci partite in programma, spiccano innanzitutto le vittorie delle big scese in campo stanotte. Nona vittoria consecutiva (15-1 nelle ultime 16) per gli Houston Rockets, che espugnano in rimonta il Moda Center di Portland. I Blazers chiudono il terzo quarto avanti di 14 punti (84-98), per poi subire la furiosa rimonta ospite negli ultimi 12′, con la squadra di coach D’Antoni che, trascinata da un super James Harden (48 punti (dei quali 15 nell’ultimo quarto) e 8 rimbalzi), rifila un 40-19 di parziale agli avversari. Bene anche Paul (26+7 assist), mentre ai Blazers non bastano Lillard (35+6 assist) e McCollum (28). Riparte subito la marcia dei Cleveland Cavaliers che, in back-to-back dopo il ko di Indianapolis, alla Quicken Loans Arena hanno la meglio sui Philadelphia 76ers. Trascinati dalla 58.esima tripla doppia in regular season (77.esima in carriera) di LeBron James (30+13 assist e 13 rimbalzi), i Cavs la spuntano su dei coriacei Sixers con un parziale di 2-11 negli ultimi 4’26” di partita. Non bastano agli ospiti le prove dei vari Redick (19), Covington (19+6 rimbalzi) e Saric (17+9 rimbalzi e 6 assist).

Un superbo James Harden (48 a referto) trascina i Rockets alla vittoria sul parquet dei Blazers (foto da: latestcanada.com)

Successo sudato per i San Antonio Spurs (10° W nelle ultime 12 uscite), vincitori alla Talking Stick Resort Arena di Phoenix con i Suns. Dopo aver dominato gran parte della sfida (+19 a 8’03” da fine terzo quarto, 62-43), i texani subiscono la rimonta di Phoenix, che si concretizza con la tripla di Warren a 3’44” dalla fine (94-94). A 1’19” dal termine, una schiacciata di Chriss vale addirittura il sorpasso (99-100); ma a risolverla in favore di San Antonio sono la tripla di Forbes con 21″ da giocare e i liberi di Mills. Sugli scudi Aldridge (20+9 rimbalzi) e Mills (20), mentre per i padroni di casa spiccano James (25) e Warren (24). Dominio Milwaukee Bucks al BMO Harris Bradley Center contro gli Utah Jazz. I ragazzi di coach Kidd operano un primo strappo nel primo tempo, ma gli ospiti recuperano dal -16 al -2 in chiusura di secondo quarto. Nella ripresa, però, i Bucks scappano via definitivamente, toccando anche il +22. Milwaukee ottiene la 6° vittoria nelle ultime 7 grazie ad Antetokounmpo (37+13 rimbalzi e 7 assist), Bledsoe (20) e Middleton (20); nei Jazz, positivi Gobert (20+9 rimbalzi) e Burks (20).

Un finale clamoroso ha caratterizzato la sfida dello Staples Center tra Los Angeles Clippers e Washington Wizards. Gli ospiti, ad un minuto dalla fine, guidano di 4 lunghezze (109-105); i Clippers, prima con due liberi di Williams poi con una bomba di Rivers, a 12″ dal termine passano avanti (109-110). Washington non molla e Beal, in layup, fa canestro e fallo (112-110 con 8″ sul cronometro). Ma le emozioni non sono ancora finite, poichè il match si conclude con la tripla di Louis Williams, che regala la vittoria agli angeleni. Williams è l’MVP di serata (35+8 assist), ben spalleggiato da Gallinari (25 con 8/19 dal campo); dall’altra parte, non sono sufficienti Porter Jr. (27+11 rimbalzi), Beal (25) e Scott (22+8 rimbalzi). Partita molto combattuta anche al FedEx Forum, dove gli Oklahoma City Thunder vincono dopo un overtime contro i Memphis Grizzlies. I locali cominciano fortissimo, toccando anche il +20 nel secondo quarto; OKC recupera nel terzo periodo, con la sfida che diventa punto a punto, arrivando fino all’overtime. Ad un minuto dalla fine, una tripla di Evans porta Memphis sul 98-101, prima della rimonta firmata da Westbrook (102-101 a 5″ dalla fine), Anthony sancisce la vittoria stoppando il tentativo di tripla di Evans. Westbrook ottiene l’8° tripla doppia stagionale (20+14 assist e 11 rimbalzi), mentre fanno bene anche Anthony (21+9 rimbalzi), Adams (21+9 rimbalzi) e Abrines (20). Evans (29+13 rimbalzi) e Gasol (22+6 rimbalzi ed altrettanti assist) sono i migliori nei Grizzlies.

IL PAZZESCO FINALE DI WIZARDS-CLIPPERS

 

Proseguiamo con altre due vittorie esterne. I Miami Heat s’impongono alla Mexico City Arena di Città del Messico contro i Brooklyn Nets, imponendosi nel quarto periodo, trascinati dai ventelli di Dragic (20+7 rimbalzi) e Tyler Johnson (20). Nei Nets, invece, i migliori sono Hollis-Jefferson (18+8 rimbalzi) e Dinwiddie (15+9 assist). Convincente vittoria per i Los Angeles Lakers, corsari allo Spectrum Center contro gli Charlotte Hornets. I ragazzi di coach Walton volano via con un break di 25-6 tra i -9′ e i -3’30” nel quarto periodo, con Clarkson (22+6 assist) ed Ingram (18+6 rimbalzi) in evidenza. Il duo Howard (21+12 rimbalzi)-Walker (23) non evita il ko agli Hornets.

Per la prima volta in stagione, i Chicago Bulls ottengono due vittorie in fila e ci riescono battendo allo United Center i New York Knicks. I Bulls vanno sul +10 a poco più di due minuti dal termine, ma riescono a dilapidare tutto, con Porzingis che, con 8″ da giocare, firma il 102 pari. A decidere la sfida sono i liberi di Dunn e l’errore da tre del lettone. I migliori nei Bulls sono il rientrante Mirotic (19) e Dunn (17+9 assist e 7 rimbalzi); ai Knicks non basta Porzingis (23 con 10/25 dal campo). Chiudiamo con il match della Philips Arena di Atlanta, dove gli Hawks hanno sconfitto gli Orlando Magic. Una vittoria maturata nell’ultimo minuto, con uno 0-7 che ha tagliato le gambe ai Magic. Il turco Ilyasova è il migliore per i padroni di casa (26 con 9/9 dal campo), ben supportato da Schroder (18+7 assist) e da Bazemore (19+7 assist e 6 rimbalzi); positivo Belinelli (13 con 5/8 dal campo). Ai floridiani non è sufficiente la tripla doppia di Vucevic (31+13 rimbalzi e 10 assist) e l’ottima prova di Simmons (29+7 rimbalzi).

Di seguito, il riepilogo delle sfide della notte:

WASHINGTON WIZARDS (14-12) @ LOS ANGELES CLIPPERS (9-15) 112-113

MIAMI HEAT (12-13) @ BROOKLYN NETS (10-15) 101-89

LOS ANGELES LAKERS (10-15) @ CHARLOTTE HORNETS (9-16) 110-99

ORLANDO MAGIC (11-17) @ ATLANTA HAWKS (6-19) 110-117

PHILADELPHIA 76ERS (13-12) @ CLEVELAND CAVALIERS (19-8) 98-105

NEW YORK KNICKS (12-13) @ CHICAGO BULLS (5-20) 102-104

UTAH JAZZ (13-14) @ MILWAUKEE BUCKS (15-10) 100-117

SAN ANTONIO SPURS (19-8) @ PHOENIX SUNS (9-19) 104-101

OKLAHOMA CITY THUNDER (12-13) @ MEMPHIS GRIZZLIES (8-18) 102-101 OT

HOUSTON ROCKETS (20-4) @ PORTLAND TRAIL BLAZERS (13-12) 124-117

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo