NBA 2016/17, risultati 12 Marzo: Harden la spunta su LeBron. Bene i Celtics

La domenica notte della NBA ha riservato sei partite agli appassionati. Riflettori puntati chiaramente sul Toyota Center di Houston, dove i Rockets hanno ricevuto i Campioni in carica dei Cavaliers. Dopo un primo quarto che ha visto chiudere avanti i locali (26-33), Cleveland si scatena, arrivando a toccare il +14 in apertura di terzo periodo (74-60). La reazione degli uomini di D’Antoni non si fa attendere e già nel finale della stessa frazione il punteggio è di nuovo in equilibrio (83-83 a 2’11” dall’ultima pausa). Negli ultimi 12′ i Rockets scappano via, chiudendola con circa 2′ d’anticipo sulla sirena, al momento del +9 (107-116). Super protagonista è James Harden, in tripla doppia (38+11 assist e 10 rimbalzi). Ai Cavs non bastano LeBron James (30+7 rimbalzi) e Kyrie Irving (28+8 assist) per evitare il 4° ko nelle ultime 5 uscite.

James Harden va in layup tra Jefferson e Thompson. Il Barba ha trascinato i suoi Rockets alla vittoria sui Cavaliers con una tripla doppia (foto da: salon.com)

Tutto facile per i Celtics, impegnati al TD Garden contro i Bulls. I ragazzi allenati da coach Stevens fanno capire l’aria che tira agli avversari sin dal primo quarto (9-22), per poi mantenere agevolmente il controllo della sfida. Thomas (22) e Bradley (17+6 rimbalzi) sono i migliori per Boston. Negli ospiti (5° sconfitta di fila), a salvarsi almeno parzialmente sono Robin Lopez e Denzel Valentine (13 a testa a referto). Match molto importante in ottica Playoff alla Bankers Life Fieldhouse di Indianapolis, dove si sono fronteggiati Pacers e Heat. La vittoria è andata ai padroni di casa, che interrompono una striscia di 4 vittorie consecutive di Miami che, a sua volta, vede momentaneamente arrestarsi la sua corsa. Decisivi gli ultimi 3′, dove i Pacers rifilano un mini-break di 2-7 agli ospiti. Paul George (28+10 rimbalzi) è il trascinatore; non sono, invece, sufficienti a Miami Whiteside (26+21 rimbalzi), Waiters (20+8 rimbalzi e 6 assist) ed Ellington (19).

Alla Talking Stick Resort Arena di Phoenix, i Blazers battono i Suns e continuano a sperare nei Playoff. Dopo aver dominato per oltre metà partita (+18 nei primi istanti di terzo quarto, 68-50), gli ospiti subiscono la rimonta dei padroni di casa, risolvendola quindi a proprio favore negli ultimi 4′. Lillard (39+6 rimbalzi) è il top-scorer di serata, supportato dal fido McCollum (26). Nei Suns, Booker (28) e Bledsoe (19) sono i migliori. Piccola soddisfazione per i Nets che, al Barclays Center, sconfiggono i Knicks nel derby della Grande Mela. Trascinati da Brook Lopez (25+6 rimbalzi), i Nets dominano ampiamente nella prima metà (49-70 dopo 31″ di gioco nel terzo quarto), per poi tenere a bada gli avversari, ai quali non bastano Anthony (27+7 rimbalzi) e Porzingis (19+10 rimbalzi e 5 stoppate). Infine, allo Staples Center, i Sixers hanno avuto la meglio sui Lakers in una match combattuto fino alla fine. Il trio Saric (29+7 rimbalzi)-Okafor (23)-Luwawu-Cabarrot (18) sospinge Philadelphia alla vittoria; Clarkson (30+8 assist e 6 rimbalzi) e Randle (21+12 rimbalzi) non evitano ai purple-and-gold la sconfitta #46 in stagione.

Di seguito, il riepilogo delle partite giocate stanotte:

CHICAGO BULLS (31-35) @ BOSTON CELTICS (42-25) 80-100

NEW YORK KNICKS (26-41) @ BROOKLYN NETS (12-53) 112-120

MIAMI HEAT (32-35) @ INDIANA PACERS (34-32) 98-102

PORTLAND TRAIL BLAZERS (29-36) @ PHOENIX SUNS (22-45) 110-101

CLEVELAND CAVALIERS (43-22) @ HOUSTON ROCKETS (46-21) 112-117

PHILADELPHIA 76ERS (24-42) @ LOS ANGELES LAKERS (20-46) 118-116

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo