Milan, si fermano Musacchio, Kessie e Calhanoglu: a rischio per la Juventus

A Milanello continua a riempirsi sempre di più l’infermeria.

 

Quello ottenuto ieri sera contro il Betis è stato un punto importante per il proseguo in Europa League per il Milanma il prezzo da pagare è davvero molto alto per la squadra di Gattuso che ad ogni partita vede l’infermeria riempirsi alla velocità della luce. Dopo Biglia che starà fuori quattro mesi, Caldara per gran parte della stagione, Bonaventura che ne avrà ancora per un po’ ed un Calabria vicino al rientro, si aggiungono gli infortuni di Musacchio Calhanoglu, oltre ad un Kessie non al massimo delle forze

Il difensore spagnolo è uscito in barella a seguito di un durissimo scontro con Kessiecon il collo immobilizzato e perdendo i sensi. Il giocatore si è risvegliato solo dopo essere tornato negli spogliatoi, le sue condizioni sono migliorate e saranno valutate giorno per giorno. Impossibile, dunque, possa esserci nella supersfida di domenica contro la Juventus.

Il turco, invece, è stato sostituito negli ultimi minuti di gara a seguito di un brutto pestone al piede ed è uscito dal campo molto dolorante. Come per Musacchio, anche le condizioni di Calhanoglu saranno valutate giorno per giorno, con Gattuso che spera di recuperarlo per la Juventus. Meno grave dovrebbe essere la situazione di Kessie che ha chiuso la partita coi crampi dopo aver già giocato non al top della condizione. L’ex Atalanta dovrebbe stringere i denti e potrebbe giocare contro i bianconeri.

L’unica nota positiva è il rientro di Higuain che, seppur non al meglio, dovrebbe scendere in campo contro la sua ex squadra. Rientro vicino anche per Calabria che potrebbe farcela per la Juventus, ma dovrebbe accomodarsi in panchina. Infine, impossibile la presenza di Bonaventura nel match contro i bianconeri.

Problemi a non finire per Gattuso che a due giorni dalla sfida contro la Juve si ritrova senza gran parte dei giocatori e con altri a mezzo servizio. Se per battere la Juve di Cristiano Ronaldo già serve un’impresa, con la squadra non al meglio Gattuso dovrà davvero compiere un miracolo se vuole uscire con un risultato dalla sfida contro i bianconeri che saranno sicuramente arrabbiati dopo aver subito la prima sconfitta stagionale contro lo United.

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei