Cittadella criticato, arriva lo sfogo di capitan Iori

La sconfitta interna patita contro la Spal ha confermato il momento negativo per il Cittadella: solo tre punti conquistati nelle ultime quattro giornate di campionato. Le critiche piovute sulla squadra di Venturato non sono però affatto piaciute ai giocatori padovani, in particolare al capitano Manuel Iori che, attraverso la stampa locale, ha voluto reagire e lanciare un segnale importante a tutto l’ambiente.

cittadella

Iori ha analizzato la flessione della sua squadra partendo proprio dalla sfida contro la Spal, in cui i suoi compagni hanno incontrato delle difficoltà a trovare spazi perché la squadra avversaria si è chiusa dall’inizio alla fine, mantenendo undici giocatori dietro la linea della palla. Il gol trovato su calcio piazzato ha messo la gara in discesa, penalizzando i padroni di casa. Dopo il pareggio è arrivato un altro grave errore, decisivo ai fini del punteggio finale. Il capitano ha sottolineato che tutti sono consapevoli di che cosa non ha funzionato e che c’è bisogno di un duro lavoro affinché situazioni di quel tipo non si ripetano.

La classifica, però, non è affatto da buttare. Con il quinto posto attuale in casa Cittadella c’è la convinzione di poter stare più su rispetto ad oggi. Per Iori, tuttavia, l’obiettivo primario resta la salvezza, anche se trovandosi lassù la voglia di continuare a vincere c’è sempre. L’attacco è arrivato quando ha parlato di “memoria corta”, riferendosi al recente passato e ribadendo che la squadra merita rispetto.