Formula Uno, Gp di Germania 2018, dichiarazioni di Verstappen e Ricciardo dopo le qualifiche

Seconda giornata del Gp di Germania terminata, con le qualifiche che hanno regalato alcune sorprese.

Una di queste è la rottura dello sterzo per la vettura di Hamilton, che lo ha costretto a terminare in quattordicesima posizione. Per quanto riguarda le Ferrari, la situazione è migliore. Primo e terzo posto, con in mezzo l’altro pilota della Mercedes Bottas.

Invece per la Red Bull è stata una qualifica dalla doppia faccia. Infatti se Verstappen è riuscito a terminare al quarto posto, invece per Ricciardo sono subentrati dei problemi, con la conseguente relegazione all’ultimo posto. Ha sostituito tre elementi della propria power unit, non consentito dal regolamento. 

Max Verstappen in pista nelle prove libere del Gp di Germania 2018.
Fonte: Twitter Verstappen

Verstappen ha affermato come nella qualifica abbia espresso il massimo dalla sua vettura. Di più non ha potuto fare e la sua quarta posizione si può dire che sia stata ottima.

Ha tenuto a sottolineare come la vettura manchi di potenza nei rettilinei. Non riesce a ragggiungere le velocità di Ferrari e Mercedes. Su questo aspetto bisognerà lavorare molto nel prossimo futuro. Negli ultimi Gp la vettura sta rispondendo meglio, quindi c’è la possibilità per un podio nella gara di domani. Lui di certo ce la metterà tutta per conseguirlo.

Migliore prestazione cronometrica nelle PL1 di Hockenheim per Daniel Ricciardo (foto da: twitter.com/redbullracing)

Daniel Ricciardo ammette come ci vorrà del tempo per digerire la penalità inflittagli durante le qualifiche del gp di Germania. Ora deve solo concentrarsi sulla gara di domani, sapendo che dovrà andare oltre se stesso. Recuperare dall’ultimo posto in griglia è sicuramente eccitante ed è un’esperienza nuova. Certo avrebbe preferito partire davanti, ma ci sarà sicuramente da divertirsi domani.

Sarà interessante vedere come si comporterà Hamilton, anche lui costretto a partire dalle retrovie. Soprattutto vorrà capire che dei due riuscirà per primo a passare davanti. Ricciardo parte con sei posizioni di differenza, quindi la gara per lui sarà più complicata. Il passo gara di venerdì è sembrato molto buono, ora bisogna vedere come sarà domani.

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega