Milan – Juventus, Allegri:”Sfida con il Milan, importante ma non fondamentale”

Allegri ragiona per obiettivi, così come la sua Juventus.

Il tecnico livornese vuole blindare la qualificazione in Champions. Per questo reputa essenziale avere tutti i giocatori migliori per la trasferta di Lisbona in programma martedì prossimo.

Se la Juventus dovesse vincere, il passaggio del turno sarebbe matematico.

La partita di domani, quindi, è importante, ma non fondamentale. Il campionato si deciderà nelle ultime cinque giornate, dove saranno in programma tre scontri diretti.

Perciò, in quel periodo la Juventus dovrà farsi trovare pronta.

Massimiliano Allegri in conferenza prima della partita con il MIlan

Per quanto riguarda il rischio di farsi trovare con la pancia piena, è stato assolutamente smentito. La Vecchia Signora ha un punto in più dello scorso anno, mentre il Napoli ne ha otto e l’Inter addirittura dodoci. Questa volta il campionato lo si deciderà proprio alle ultime partite.

Gli è stato chiesto se il calo di concentrazione, gli errori nella misura dei passaggi, fosse dovuto agli inserimenti dei nuovi innesti. Mancano di abitudine ai meccanismi, faticano ad integrarsi con i compagni.

Allegri ha risposto che negli ultimi tre anni sono cambiati otto titolari, a differenza, ad esempio, del Napoli che non ne ha cambiati. L’attacco è ottimo, ma non c’è sempre possibilità di fare sei gol a partita. Negli scontri diretti, domani è uno di quelli, non ci sarà la possibilità di ripetere le ultime prestazioni di Udine e con la Spal.

Meglio concentrarsi sulla fase difensiva, sbagliare di meno, non concedere quelle piccole fasi di rilassatezza che ci sono costate parecchio.

Il tecnico livornese ha voluto fare un ammonimento ai suoi giocatori. E’ lecito chiedere a se stessi sempre di più, non accontentarsi mai, voler migliorare. La perfezione non esiste, perciò vuole vedere, già da domani, miglioramenti nella qualità dei passaggi. C’è ancora quasi una stagione per chiedere questa crescita.

Per quanto riguarda la situazione infortunati, si è limitato a dire che sono tre quelli che non potranno giocare, come Pjaca, Howedes e Benatia, ancora reduce dai postumi della botta presa con lo Sporting.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega