Zenit San Pietroburgo cannibale dell’Europa League: dieci punti sulla seconda, nessuno come lui

Abbiamo già analizzato i numeri dello Zenit San Pietroburgo in questa edizione dell’Europa League, mettendoli sullo stesso piano di quelli di Shakhtar Donetsk e Schalke 04. Russi, ucraini e tedeschi sono infatti gli unici club della competizione che, dopo le prime cinque partite della fase a gironi, si ritrovano ancora a punteggio pieno. Ma c’è un dato che impressiona ancor di più e che chiama in causa solo gli uomini di Lucescu.

zenit

Nel girone D, infatti, lo Zenit ha ben dieci punti di vantaggio sull’Az Alkmaar, secondo in classifica a quota cinque. Nessuno come i biancazzurri quest’anno: a seguire ci sono Shakhtar e Schalke, ma rispetto a Sporting Braga e Krasnodar il divario è di nove e otto lunghezze. Insomma, tutto merito dello Zenit o anche demerito degli avversari? Probabilmente entrambi i fattori hanno inciso su questo particolare primato.

Il piacevole “rischio” è che questo bottino possa essere confermato anche al termine dei prossimi ultimi 90 minuti della prima fase: Criscito e compagni andranno a giocare proprio in casa dell’Az, che però in casa fin qui ha messo a referto soltanto un punto in due incontri.