Torino-Napoli, probabili formazioni: scelte obbligate in difesa per Ancelotti

Prima della sosta per le nazionali che vedrà l’Italia di Roberto Mancini impegnata contro Grecia e Liechtenstein, la Serie A scende in campo per la settima giornata di campionato: domani alle 18:00 Torino-Napoli

La vittoria, seppur a fatica, contro il Brescia aveva dato nuova linfa al Napoli di Carlo Ancelotti che sembrava aver ritrovato la retta via dopo la sconfitta a sorpresa contro il Cagliari, eppure mercoledì sera, nella non proibitiva trasferta in Belgio contro il Genk, la squadra partenopea non è riuscita ad andare oltre uno scialbo 0-0 contro un avversario nettamente inferiore che per poco non è riuscito a beffare gli ospiti nel finale. 

La trasferta a Torino,  per affrontare i granata di Walter Mazzarri rappresenta quindi l’occasione giusta per conquistare tre punti preziosissimi in vista della sosta che servirà ad Ancelotti, almeno si spera, per recuperare molti degli attuali indisponibili. 

Probabili formazioni Torino-Napoli

Probabili formazioni Torino-Napoli

Per quanto riguarda le formazioni, Mazzarri dovrebbe optare per il suo solito 3-5-2. Sirigu quindi in porta con, davanti a lui, Izzo, Nkoulou e Lyanco. Centrocampo a cinque con De Silvestri, Baselli, Rincon, Meitè e Ansaldi. In attacco la coppia formata da Verdi e Belotti

Scelte obbligate invece per il tecnico romagnolo dei partenopei che in difesa ha gli elementi praticamente contati. Il modulo dovrebbe essere il 4-3-3 i cui interpreti dovrebbero essere i seguenti: Meret in porta con, a fargli da scudo, Manolas, Luperto, Di Lorenzo e Ghoulam. A centrocampo spazio a Fabian Ruiz, Allan e Zielinski. In attacco il tridente formato da Callejon, Mertens ed Insigne

Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Lyanco; De Silvestri, Baselli, Rincon, Meitè, Ansaldi; Verdi, Belotti

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Luperto, Ghoulam; Fabian Ruiz, Allan, Zielinski; Callejon, Mertens, Insigne

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
"Non è tanto chi sei, quanto quello che fai che ti qualifica". Giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Basilicata. Laureato in Lettere Moderne. Amo la scrittura, la fotografia e il calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi