Tennis, Us Open 2019 Femminile: brivido Osaka, al terzo anche Halep, subito fuori Stephens

La seconda giornata dello Us Open femminile ha visto nuove protagoniste fare il loro esordio nel torneo e, nonostante qualche patema di troppo, quasi tutte hanno comunque centrato l’accesso al secondo turno.

A partire dalla numero uno del mondo e campionessa uscente Naomi Osaka che, nel suo esordio sull’Artur Ashe Stadium, di ritorno per la prima volta dalla stranissima finale dello scorso anno contro Serena Williams, ha dovuto ricorrere al terzo set per sconfiggere la russa Anna Blinkova.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale WTA Tour)

Per lei adesso, al secondo turno, ci sarà una sfida non così complessa ma comunque delicata contro la polacca Magda Linette, in scia positiva dopo il successo della scorsa settimana nel torneo del Bronx e a segno anche nel suo esordio newyorchese.

Buona la prima, non senza difficoltà, anche per la campionessa di Wimbledon Simona Halep che, in tre set, ha piegato alla distanza la tenace statunitense Nicole Gibbs proveniente dal tabellone di qualificazione.

Subito fuori, invece, la campionessa dell’edizione 2017 Sloane Stephens che, nel match serale del Campo Centrale, è incappata in una nuova disastrosa prestazione di questa sua stagione negativa con una serie interminabile di errori che ha permesso alla sua rivale, la russa Anna Kalinskaya di ottenere la prima vittoria della carriera in un major.

Esordio agevole per numerose teste di serie come la numero sette, l’olandese Kiki Bertens, vincente in due set contro la spagnola Paula Badosa, la numero sei Petra Kvitova, a segno contro la connazionale Denis Allertova e ancora la numero tredici Belinda Bencic in scioltezza contro la lussemburghese Mandy Minella.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale WTA Tour)

Seconda eliminazione consecutiva al primo turno di uno slam, invece, per l’ex numero uno del mondo e due volte campionessa in un major Garbine Muguruza che, in un esordio senz’altro complicato, ha ceduto in tre set alla statunitense Allison Riske attesa adesso dalla lettone Jelena Ostapenko.

Buona la prima anche per la campionessa di Toronto e astro nascente del tennis in gonnella Bianca Andreescu che ha liquidato la wild card statunitense Katie Volynets così come per la giovanissima Coco Gauff, appena quindicenne, straordinaria protagonista a Wimbledon e vincente, ieri sera, contro un’altra teenager, la russa Anastasia Potapova in rimonta in tre set.

Infine, esordio vincente e convincente per l’estone Anett Kontaveit che ha lasciato due giochi alla spagnola Sara Sorribes Tormo, per la croata Donna Vekic, a segno contro l’olandese Richel Hogenkamp e per la numero nove del tabellone, la bielorussa Aryna Sabalenka che ha rimontato un set ed un break di svantaggio alla connazionale Victoria Azarenka due volte finalista del torneo.