Tennis, ATP Auckland: esordio vincente di Fognini, Berrettini manca tre match point, out anche Cecchinato

Tanta Italia nell’ATP 250 di Auckland che, nella notte appena trascorsa, si è giocata l’accesso ai quarti di finale nell’evento neozelandese.

C’era grande interesse per l’esordio del numero uno d’Italia e numero 13 del mondo Fabio Fognini che ha deciso di aprire il suo 2019 proprio dalla città di Auckland, da uno degli appuntamenti che precede il primo slam della stagione.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ASB Tennis Classic Auckland)

Il tennista ligure ha sofferto non poco nel suo esordio riuscendo ad imporsi, solo dopo più di due ore di gioco, al tie break del terzo contro il tedesco Peter Gojowczyk, numero 60 del mondo.

Fognini, dopo aver vinto nettamente il primo set 6-2 e ceduto il secondo per 3-6, è stato costretto a rimontare un break di svantaggio nel terzo prima di imporsi al tie break del parziale decisivo.

Nei quarti Fognini affronterà un altro tennista tedesco, l’esperto Philipp Kohlschreiber che ha sconfitto in due set il NextGen francese Humbert.

Brutte notizie, invece, per quanto riguarda gli altri due azzurri impegnati nel torneo di Auckland, a partire dal numero 18 del mondo e 3 del seeding Marco Cecchinato che ha perso malamente, in meno di un’ora di gioco, contro il modesto statunitense Tennys Sandgren.

Grande rammarico, infine, per Matteo Berrettini che, dopo non aver sfruttato tre match point nel dodicesimo gioco del secondo set in risposta, ha ceduto al terzo contro l’argentino Leo Mayer dopo quasi due ore e mezza di battaglia. 

RISULTATI SECONDO TURNO ATP AUCKLAND 

(2) Fognini b. Gojowczyk 6-2 3-6 7-6(5)

Sandgren b. (3) Cecchinato 6-3 6-3

Mayer b. Berrettini 5-7 7-6(5) 6-3

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Marco Pardini

Informazioni sull'autore
Appassionato di sport e delle storie dello sport, mi emoziono con il calcio e con il tennis ma, seppur tifoso, provo sempre a non eccedere talvolta mordendomi la lingua. Bianconero dalla nascita, per alcuni un pregio, per altri no.
Tutti i post di Marco Pardini