Superbike, Alvaro Bautista e la prima sconfitta

Alvaro Bautista,ha cercato di spiegare la sua Panigale V4R a Imola: “La V4R è giovane, abbiamo scoperto che non siamo così veloci su tutte le piste”

Superbike, la lotta per il campionato tra Bautista e Rea

Il leader del mondiale ha visto che Jonathan Rea può mettergli i bastoni fra le ruote. Nonostante il Ducatista abbia vinto 11 gare e il pilota della Kawasaki 2, è riuscito a riportarsi a un distacco di 43 punti, sembrano tanti, ma non lo sono, si deve tenere in considerazione che mancano 8 round e assegnano 62 punti. Il fine settimana italiano, quello di Imola ha fatto alzare le antenne a Bautista.

Superbike le parole di Bautista

Sul tracciato di Imola Bautista ha concluso  le gare rispettivamente secondo e terzo, ha cercato di limitare i danni e prendere più punti possibili. Il pilota della Ducati ha affermato:“Dobbiamo lavorare ancora più duramente in vista delle prossime gare. A Imola ci siamo trovati a dover spingere al limite per piazzamenti di rincalzo. Non siamo andati malissimo, ma non tanto bene per essere al livello di Rea. Per l’intero fine settimana abbiamo cercato qualcosa che ci permettesse di colmare il divario, ma senza successo. La Ducati V4R  è una molto ancora molto giovane, adesso sappiamo che non funziona bene su tutte le piste. Imola ha reso evidenti i punti deboli. Laguna Seca (che si terrà il 13-14 luglio) è molto simile come sviluppo e probabilmente anche Portimao ci metterà in crisi”. 

Superbike, la gara di Jerez

La prossima gara delle Superbike si disputerà in Spagna a Jerez, che si disputerà l’8 e il 9 giugno. Il campione del Mondo in carica in sella alla sua Kawasaki su quella pista vanno molto forte, e lo hanno dimostrato anche nei testi invernali di novembre e gennaio.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Carlo M.

Informazioni sull'autore
Responsabile editoriale, appassionato di Sport (Calcio - F1 - MotoGp)
Tutti i post di Carlo M.