Roma, summit con Manolas: può restare, ma con aumento dell’ingaggio

Kostas Manolas sembrava l’uomo designato per la cessione, il grande sacrificio che la Roma quasi annualmente fa, per sistemare i conti e poter organizzare il calciomercato. Ma negli scorsi giorni lo stesso difensore greco avrebbe incontrato il nuovo DS giallorosso, Monchi, ed avrebbe espresso la sua volontà: vuole restare a Roma, ma per farlo chiede un ritocco dell’ingaggio.

 

Rudiger e Manolas esultano, il primo adesso sembra più vicino alla cessione, mentre il greco vuole restare.

 

Il difensore centrale arrivato dall’Olympiakos nella stagione 2014-15 guadagna attualmente 1,7 milioni di euro, e chiede almeno un milione in più. È probabile che questa richiesta verrà accontentata, così il matrimonio fra Roma e Manolas potrà continuare per qualche altra stagione, beffando così l’Inter, che era pronto a promettergli un contratto più ricco, ma gli stessi nerazzurri da qualche giorno stanno virando sull’attuale compagno di reparto: Antonio Rudiger. Più giovane, ma anche più caro. La valutazione che la Roma dà al tedesco è ancora importante, visto che si parla di 40-45 milioni, mentre l’Inter non vorrebbe andare oltre i 30, e se veramente dovesse andare in porto la cessione di Salah al Liverpool, non è detto che i giallorossi cederanno anche il tedesco, soprattutto non ad una diretta concorrente.