Napoli-Sampdoria 2-0, voti e pagelle: Mertens fantastico, doriani sfortunati

Finalmente è tornata la Serie A con i primi tre anticipi del sabato che hanno visto in campo Fiorentina-Juventus, Napoli-Sampdoria e Inter-Udinese. Un pareggio, quello tra viola e bianconeri e vittorie, entrambe tra le mura amiche, per partenopei e nerazzurri. 

Gare che non hanno certo annoiato tifosi e appassionati che hanno avuto sicuramente molto di cui godere in queste prime tre partite del terzo turno di campionato. Napoli-Sampdoria è forse quella che delle tre che ha regalato più emozioni e spettacolo. 

Al San Paolo si giocava una sfida che curiosamente vedeva in campo le peggiori difese del campionato. Partenopei e doriani arrivavano infatti con un pesante bagaglio di 7 gol subiti sul groppone che per i secondi è salito a 9 visti i due gol incassati da Mertens.

Una partita vibrante, emozionante e con occasioni da una parte e dall’altra con le retroguardie che hanno fatto il bello e il cattivo tempo. Meret infatti, dopo una traversa colpita da Mertens, ha dovuto salvare il risultato sul seguente capovolgimento di fronte negando la gioia del gol a Emiliano Rigoni che bene aveva sfruttato la cattiva copertura di Mario Rui.

Prima di tutto ciò c’era stato il vantaggio del Napoli con una splendida azione sull’asse Di Lorenzo-Mertens con il secondo che aveva trasformato in rete il perfetto passaggio del compagno proveniente da destra. 

Successivamente anche Quagliarella, tra primo e secondo tempo, ha avuto delle occasioni, le quali però non hanno inquadrato lo specchio della porta. Specchio della porta che invece Mertens, grazie anche ad una deviazione di Ferrari, ha inquadrato al 67′ per il 2-0 definitivo. Ma senza dilungarci ulteriormente andiamo a vedere i migliori e i peggiori di Napoli-Sampdoria.

Napoli-Sampdoria

Napoli-Sampdoria, voti e pagelle 

MIGLIORI NAPOLI 

Mertsens, 8: il folletto belga è in una condizione di forma straripante. Ogni volta che tocca palla potrebbe fare male. Segna un gol, colpisce una traversa ed è complice dell’autogol di Ferrari che fissa il punteggio sul definitivo 2-0 per il Napoli. Fantastico.

Di Lorenzo 7,5: aveva dimostrato ottime qualità già contro la Juventus allo Stadium. Qualità che il giovane terzino azzurro ha confermato anche contro i doriani. Tanta spinta sulla destra e un’intesa fantastica con Callejon. Firma anche l’assist per l’1-0 di Ciro Mertens.  Sempre così. 

Meret, 7,5: salva il risultato su Rigoni dopo il liscio di Mario Rui. In porta è una sicurezza e l’imperiosità con cui esce sulle palle alte ne conferma tutto il valore. Il Napoli e l’Italia possono stare tranquilli, in porta ci pensa Alex. Imperioso. 

Elmas, 7,5: sebbene la giovane età (deve compiere ancora 20 anni) il Napoli ha deciso di investire su di lui e ieri sera abbiamo avuto la conferma che mai acquisto è stato più azzeccato. Il macedone gioca come un veterano e sfodera una tecnica sopraffina che è sempre bella da vedere in un ragazzo così giovane. Standing ovation meritata. 

MIGLIORI SAMPDORIA 

Quagliarella 6,5: il capocannoniere dello scorso campionato è l’unico a provarci veramente. Manda in porta Rigoni con un filtrante pazzesco che però l’ex Atalanta sciupa malamente. Va vicino al gol nel primo tempo con un bel tiro di destro e nel secondo con un tiro al volo di sinistro, ma le sue conclusioni non inquadrano lo specchio della porta. Andrà meglio la prossima. 

Gabbiadini, 6: entra nella ripresa per dare un po’ di vivacità alla squadra, serve un pallone invitante per Rigoni che però cicca la conclusione. Buona prova che purtroppo però non comporta niente di positivo alla squadra. 

Regini, 6: torna a vestire la maglia della Sampdoria dopo molto tempo dall’ultima volta. Gioca una discreta partita senza sfigurare. Senza infamia e senza lode. 

PEGGIORI NAPOLI 

Mario Rui, 5,5: gioca discretamente e spinge molto sulla sinistra. Spesso alla ricerca di giocate complesse scivola quando Quagliarella manda in porta Rigoni che per sua fortuna si fa ipnotizzare da Meret. Rimandato. 

Koulibaly, 5,5: risente forse ancora un po’ della sciocchezza compiuta allo Stadium due settimane fa, infatti Kalidou è impreciso in alcune situazioni che per fortuna non costano care alla squadra. La condizione migliore arriverà, ne siamo sicuri. 

Maksimovic, 5,5: sente molto la pressione di Quagliarella che in più di un’occasione gli sfugge via. Azzecca qualche anticipo nel secondo tempo, ma soprattutto non sbaglia neanche un passaggio dei 61 realizzati durante la partita. Preciso, ma non troppo. 

PEGGIORI SAMPDORIA

Murillo, 4: il difensore colombiano ex Inter è senza alcun dubbio il peggiore in campo. Errori su errori e una prova macchiata ancor di più dal netto ritardo in copertura sull’1-0 di Mertens. Da rivedere. 

Ekdal, 5: prova opaca per il centrocampista svedese ex Juventus che soffre molto il pressing partenopeo a metà campo. Regala a Llorente il pallone che lo spagnolo dà poi a Mertens per il definitivo 2-0. Si deve fare di più. 

Rigoni, 5: arrivato in prestito dallo Zenit, l’argentino si divora l’impossibile. Quagliarella prima e Gabbiadini poi gli servono infatti due gol praticamente già fatti che il 10 blucerchiato sbaglia però clamorosamente. Poco freddo sotto porta. 

 

 

 

 

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
Maturità scientifica. Laurea in Lettere e Filosofia (Indirizzo moderno). Appassionato di scrittura, fotografia e calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi