MotoGP Mugello 2017, amaro in bocca in casa Honda

Sabato non eccezionale per il duo HRC formato da Marc Marquez e Dani Pedrosa. Nelle qualifiche del Gran Premio d’Italia, infatti, i due piloti spagnoli non sono riusciti a contrastare i rivali Yamaha e devono accontentarsi della seconda fila, con Dani in 5° posizione e Marc in 6°. Se il #26 preferisce guardare già a domani, dicendosi comunque ottimista, il Campione in carica se la prende con se stesso, non colpevolizzando Zarco, che pure qualche fastidio gliel’ha creato nell’ultimo time attack.

Dani Pedrosa partirà in 5° posizione domani al Mugello (foto da: motogp.com)

DANI PEDROSA (5°) –Rispetto a ieri il feeling con la moto è migliorato, anche se non abbiamo ancora il giusto grip con la pista. Il quinto posto non è male, ma possiamo migliorare, soprattutto in termini di elettronica e trovare la giusta stabilità con la moto che oggi non è stata la migliore. Lo start sarà molto importante, così come il primo giro“, ha commentato Dani Pedrosa al termine delle qualifiche.

E’ complicato dire se domani vedremo molta strategia in pista. Quel che è certo è che ci sono tanti piloti vicini come tempi, con le Yamaha che immaginiamo domani vorranno iniziare molto forte, visto quanto dimostrato oggi” – ha spiegato Dani – “Il podio penso sia alla portata e tutto il resto dipenderà da tanti fattori, come il ritmo, la temperatura e poi quanto saremo vicini l’uno con l’altro nel corso della gara“.

MARC MARQUEZ (6°) –Non è stata colpa di Zarco, ma solo mia. Johann stava spingendo nel suo giro ed io lo ho preso come punto di riferimento per poter sfruttare la scia in rettilieno. E’ stato un mio errore, avendo iniziato il giro troppo vicino a lui” – afferma il fenomeno di Cervera – “Il mio passo gara è ok, ma ci sono delle cose da sistemare all’anteriore. Con queste alte temperature la mescola si mostra troppo soffice e domani dovrò modificare il mio stile di guida. Se le temperature dovessero abbassarsi, ne beneficeremo tutti, non solo io“.

Qualifiche sottotono per Marc Marquez, solo 6° al Mugello (foto da: motogp.com)

Non sono a mio agio col bilanciamento, ma posso dire di trovarmi molto meglio nelle curve a sinistra che in quelle a sinistra. Con le altre mescole devo essere molto più cauto e devo ancora capire quale decisione prendere. Molto dipenderà se domani farà molto caldo o meno” – sottolinea Marquez – “Sulla gara, non è assolutamente facile capire chi sia messo meglio sul passo. Tutti gli Yamaha sembrano in ottima forma, ma lo sono anche Dovizioso e Pedrosa. Non so se anche Zarco sarà della partita“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo