MotoGP Assen 2017, Ducati: Dovizioso ottimista, Lorenzo si lamenta della GP17

Umori assolutamente opposti in casa Ducati, al termine del venerdì di Assen. Da una parte abbiamo Andrea Dovizioso. Il forlivese, reduce dalle vittorie del Mugello e del Montmelò, ha cominciato bene anche in terra d’Olanda, ricavando un doppio 4° posto nei primi due turni di libere, con sensazioni positive in vista del prosieguo del weekend. Dall’altra, invece, c’è Jorge Lorenzo. Dopo i miglioramenti delle ultime uscite, il maiorchino ha fatto degli indiscutibili passi indietro, vedendosi condannare alla Q1 dal 14° tempo in PL2, anche perchè domani è prevista pioggia.

Andrea Dovizioso ha concluso il venerdì del Gran Premio d’Olanda con un positivo doppio 4° posto nelle prime due sessioni di libere (foto da: motogp.com)

ANDREA DOVIZIOSO –Oggi è andata molto bene e sono contento della velocità che abbiamo dimostrato. Vinales è molto veloce, e anche Marquez è messo bene sul passo. Noi non siamo allo stesso livello, ma siamo vicini” – spiega il Dovi – “Credo che abbiamo margine per migliorare il nostro bilanciamento e spero che avremo la possibilità di girare sull’asciutto anche domani, anche se le previsioni fanno pensare tutt’altro. Il nostro obiettivo è di fare risultato in gara per confermare che possiamo giocarcela. Oggi è solo venerdì e solo la gara ci dirà realmente il nostro potenziale“.

Maverick è andato forte con tutte le gomme che ha provato ed ha staccato tutti di qualche decimo a fine turno. Anche Marc è stato veloce con le gomme vecchie di qualche giro. Loro sono quelli che sono più a posto” – ha analizzato il pilota italiano, scendendo più nel dettaglio – “Assen è una pista molto indicativa e credo proprio che oggi abbiamo dimostrato di esserci, anche se Maverick è l’ovvio favorito“.

JORGE LORENZO –Pensavo di avere meno difficoltà dopo il Mugello e Barcellona, ma la realtà purtroppo è stata diversa” – dice un deluso Lorenzo – “Sicuramente su altre piste avremo meno difficoltà, ma dobbiamo provarci anche qui, provando a migliorare dopo aver studiato tutti i dati. Dobbiamo capire cosa sta succedendo perché ancora non sono a mio agio con la moto. Nella PL2 mi sono migliorato poco rispetto agli altri e sono indietro. Domani sarà difficile trovare il setting ideale sull’asciutto, perché le probabilità di pioggia sono davvero altissime“.

“Perchè sono in difficoltà? Non mi trovo proprio perché la moto è molto nervosa ad alta velocità, quindi devo chiudere il gas molto presto. Insomma, non mi sento molto sicuro sulla moto“, ha spiegato il maiorchino.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo