MotoGp, Albesiano:”L’Aprilia ha il dovere di fare bene nel 2019, nessuna scusa”

Albesiano, responsabile tecnico per l’Aprilia in MotoGp, ha parlato di un 2019 sugli scudi per il team italiano.
L’abbraccio tra Aleix Espargaro e Romano Albesiano, dopo il 6° posto ottenuto ieri dallo spagnolo (foto da: motogp.com)

Non avranno più scuse, sarà obbligo per loro fare bene, visto che nel gruppo di lavoro avranno anche l’esperienza di Andrea Iannone e Bradley Smith.  Sono due piloti che vengono da esperienze con moto ufficiali, a differenza degli altri anni in cui Alex Espargaro ha diviso il box con un debuttante come Sam Lowes e poi con Scott Redding negli ultimi due anni.

Iannone ha ottenuto una vittoria nella stagione 2016, oltre ad 11 podi negli ultimi quattro anni. Due anni con la Ducati ed altri due con la Suzuki. Smith, invece, arriva da un’esperienza alla KTM, ha comunque ottenuto un podio nella MotoGp la scorsa stagione.

Qualcosa si è rotto nell’ultima stagione 2018, dopo la conclusione della precedente, parecchio positiva con posizionamento tra i primi dieci e anche oltre:

“Avevamo delle aspettative diverse per questa stagione, soprattutto dopo il finale del 2017, quando eravamo costantemente tra i primi dieci e vicini alla top 5. Onestamente, qualcosa non era corretto nel design della nuova moto, abbiamo perso qualcosa in termini di bilanciamento ed abbiamo faticato parecchio. Non era chiaro fin dall’inizio, i piloti hanno faticato molto per capire cosa fosse necessario. E’ bello vedere che Andrea (Iannone) ha ottenuto dei risultati fantastici nel 2018, quindi sappiamo che non abbiamo scuse. Sono molto emozionato, so che abbiamo il potenziale e tutti gli ingredienti per dare vita ad una buona ricetta per la prossima stagione”.

Oltre al mercato piloti, la squadra italiana ha assestato un colpo importante per lo staff tecnico, visto che ha aggiunto un uomo di grande esperienza proveniente dal muretto Ferrari, Massimo Rivola. Albesiano, inoltre, ha affermato come sarà importante l’apporto di Iannone e Smith, i loro consigli su cosa va e non va della moto rispetto alle altre:

“Sicuramente per noi è molto importante aver preso questi nuovi piloti, per il loro talento ma anche per le informazioni che possono portarci. E’ fondamentale per un’azienda come la nostra. Abbiamo una moto abbastanza specifica, un motore a V stretto ed un bilanciamento della moto totalmente diverso. E’ sempre importante confrontare il feeling dei piloti che arrivano da moto differenti, diciamo convenzionali, quando salgono sulla nostra moto. Questo è un passo molto importante per sviluppare la RS-GP”

 

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega