MotoGp 2019 Gp d’Olanda, dichiarazioni di Dovizioso e Petrucci dopo la gara

E’ terminata l’ultima giornata del weekend ad Assen, l’ottava prova del motomondiale 2019. La Ducati deve fare i conti con un quarto posto di Dovizioso ed un sesto di Petrucci. 

Il pilota romagnolo è riuscito a difendersi in questa gara molto complicata. E’ dovuto partire dall’undicesimo posto, di più non poteva chiedere.

Dovizioso is prepara per uscire in pista durante le prove ad Assen.
Fonte: Facebook Dovizioso

Il problema però è che Marquez si allontana sempre di più in classifica, visto che ora sono 44 i punti di distacco tra i due. Al di là di questo aspetto, Dovizioso guarda con più ottimismo ai prossimi gran premi:

“Guardando il lato positivo, siamo riusciti a portare a casa il miglior risultato possibile per noi oggi. Dopo una qualifica più complicata del previsto e la partenza dalla quarta fila era facile commettere errori e correre rischi in bagarre, ma siamo comunque riusciti a recuperare posizioni in fretta e portare a casa un buon bottino in termine di punti – ha detto Andrea Dovizioso – Purtroppo sui tracciati come questo emergono un po’ i nostri limiti e il distacco al traguardo non ci può lasciare soddisfatti, quindi dobbiamo continuare a lavorare per fare ulteriori progressi nelle aree dove fatichiamo maggiormente. Ci proveremo già a partire dal Sachsenring la prossima settimana.”

Petrucci prima di effettuare la partenza del gran premio d’Olanda.
Fonte: Twitter Petrucci

Il suo compagno di squadra Petrucci è consapevole dall’anomalia accaduta qui ad Assen. Dopo una partenza piuttosto discreta è rimasto a lottare per la quarta posizione, non di più:

“È stato un round abbastanza anomalo, perché siamo partiti forte e nelle prove libere sono sempre stato nelle posizioni di vertice, trovando grande fiducia in sella alla mia Desmosedici GP. Poi l’aumento delle temperature ha complicato la situazione, perché quando cala il grip siamo più in difficoltà rispetto ai nostri rivali, ed oggi abbiamo faticato a tenere il passo dei primi. Nella seconda metà di gara abbiamo fatto una bella bagarre con Andrea ed altri piloti ma purtroppo ho perso una posizione proprio all’ultima curva. Il lato positivo è che sono salito al terzo posto nella classifica iridata ed ora andiamo al Sachsenring: lì ho sfiorato il podio lo scorso anno e questa volta punto a salirci”.

 

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega