Moto GP, Voti e Pagelle Assen 2017: Rossi Leggendario. Petrucci e Dovizioso Super. Vinales miracolato

Un splendido Valentino Rossi ha trionfato sul circuito di Assen per la decima volta in carriere. Il pilota di Tavullia ha avuto la meglio sul connazionale Petrucci e Marquez che, all’ultimo è riuscito a mettersi dietro Crutchlow e Dovizioso, nuovo leader del mondiale. 

VOTI E PAGELLE:

ROSSI, 10 + Una gara pazzesca quella del Dottore che, partito dalla quarta fila, ha fatto fuori tutti i suoi rivali e contenuto un Petrucci straordinario. Mancava solo lui all’appello dei vincitori di quest’anno. Caso a voluto che fosse proprio ad Assen, circuito in cui ha vinto di più in carriera. A 38 anni è sempre lì in agguato, pronto magari a giocarsi il Mondiale. LEGGENDA

PETRUCCI, 10 – Non può non avere questo voto. Per poco non si è portato a casa la prima vittoria stagionale, ma Rossi sembrava davvero imbattibile. La sua gara è però da incorniciare ed è certamente un chiaro segnale che ormai lui è in grado di giocarsi tranquillamente la vittoria in gara con chiunque. MATURO

DOVIZIOSO, voto 9,5 – Leader del Mondiale. Chi l’avrebbe mai detto ad inizio stagione. Desmodovi è lì a giocarsi l’iride e, nella gara di Assen ha dimostrato di meritare questa leadership. La sua Ducati vola e per poco non riesce a lottare concretamente per la vittoria. Oggi Rossi ne aveva di più, ma lui ha dimostrato di essere, finalmente, CONTINUO 

Valentino Rossi ha ottenuto il miglior tempo nella terza sessione di libere del Gran Premio d’Italia 2017 (foto da: motogp.com)

MARQUEZ, voto 9 – Quando il gioco si fa duro, lo spagnolo non si tira indietro. Su un tracciato bagnato e con una moto che sembrava presentasse delle difficoltà, riesce a mettersi dietro un’esuberante Crutchlow e un Dovizioso che sembrava ne avesse di più. Rientra in corsa anche lui per il mondiale, nonostante i due zero. REDIVIVO 

LORENZO voto 4,5 – Il doppiaggio subito da Rossi all’ultimo giro è l’emblema dell’ennesima domenica incolore per i pilota spagnolo. Non solo non riesce a trovarsi bene in sella alla sua Ducati, ma deve anche subire l’affronto di vedere il suo compagno di squadra, Dovizioso, in testa al mondiale. RIDIMENSIONATO

VINALES voto 4 – La sua caduta, inaspettata, riapre incredibilmente il mondiale. Sebbene avesse una moto che poteva fare di più, il giovane pilota spagnolo pecca d’inesperienza e mostra ancora una volta di essere troppo incostante. Il bicchiere è però mezzo pieno se si pensa che cadendo, per poco non veniva tranciato da Dovizioso, poco dietro di lui. MIRACOLATO