Mondiale 2034: 10 nazioni dell’Asia sfidano la Cina in coabitazione

A quasi tre anni dai prossimi Mondiali che si terranno in Qatar, è già tempo di pensare ad un futuro più lontano. Nella giornata di ieri, dieci nazioni dell’ Asia, precisamente del Sud Est, hanno presentato la propria candidatura alfine di ospitare l’edizione del 2034. sidando la già candidata Cina.


  
A darne l’annuncio, il Presidente della Thailandia Prayuth Chan-ocha, che, come riportato da ANSA, ritiene tale possibilità utile “ad avere una maggiore integrazione con il resto del mondo”. Nella candidatura presentata, oltre l’ ex Siam, rientrano anche Brunei, Cambogia, Singapore, Filippine, Indonesia, Laos, Malaysia, Myanmar e Vietnam. Le dieci nazioni del Sud Est asiatico dovranno peró battere altre rivali. Ad opporsi loro, ci saranno la Cina, il duo oceanico Australia e Nuova Zelanda e il trio africano formato da Zimbabwe, Egitto e Nigeria.

L’EDIZIONE IN QATAR

Ritornando al presente, un occhio va rivolto anche al Mondiale imminente, quello di Qatar 2022.. A complicare i preparativi, lo shock dovuto al recente arresto di Platini, coinvolto in un presunto caso di corruzione per l’ assegnazione della prossima edizione al paese asiatico.. Sotto osservazione, è finito anche il suo incontro con l’emiro Tamim Al, tenutosi nel 2010. Secondo France Football, i due diedero vita ad un accordo che avrebbe portato a un cospicuo numero di investimenti qatarioti in Francia per contraccambiare la spinta ricevuta dal Qatar.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€