Lazio-Juventus, dichiarazioni pre-partita Allegri:”Lazio squadra fisica e tecnica, vincere per rimanere in scia al Napoli”

E’ tempo di vigilia per la 28°giornata di Serie A, in campo Lazio-Juventus.
Lazio-Juventus, dichiarazioni pre-partita Allegri

Allegri si è presentato nella solita conferenza stampa pre-partita. Innanzitutto si è soffermato sulle condizioni di Higuain, il calciatore che ha fatto più parlare di sè, in questo periodo.

E’ un attaccante formidabile, letale in area di rigore, una punta di diamante a disposizione di Allegri. 

Ma in quest’ultima giornata di Serie A, non ci sarà. Il tecnico livornese ha parlato chiaro, lo ha definito dolorante, quindi non può partire con il gruppo.

Su Dybala, invece, è sceso il sereno. Il calciatore ha recuperato bene, potrà iniziare dal primo minuto, anche in posizione di centravanti.

Sulla difesa pochi dubbi, con probabile turno di riposo per Chiellini. Buffon sarà riconfermato in porta, sulla sua alternanza con Szczesny verrà deciso strada facendo.

Sul caso Benardeschi, Allegri ha voluto smascherare la sua delusione, con un pizzico d’ironia. Ha riferito di come lo scorso anno aveva quattro esterni in gruppo, nessuno si è fatto male. In questa stagione, invece, ne hanno due in più, sei, ma sono parecchi gli infortunati.

Inoltre ha voluto fare in complimenti a Douglas Costa, un giocatore a suo avviso sottovalutato, ma ha delle qualità importanti. Salta il proprio avversario e crossa molto bene per i compagni.

Finiti i dettagli sulla rosa a disposizione, Allegri si è concentrato sulla sfida di domani Lazio-Juventus, elencando le caratteristiche dell’avversario.

Innanzitutto si è concentrato sulle caratteristiche di Milinkovic Savic, di cui ora tutto il mondo conosce il talento e le caratteristiche tecniche. Sarà un avversario molto pericoloso, bisognerà limitarlo nei suoi inserimenti, così come negli anticipi di testa in area di rigore.

Un’ultima analisi la riserva sulla descrizione della Lazio come squadra in generale. Si è concentrato sulla loro impostazione fisica e tecnica, oltre al fatto di essere molto abili sulle palle alte.

Le prime sei squadre si sfidano nella giornata di Sabato e Domenica, quindi sarà importante per tutte.

 

 

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega