Juventus-Milan, dichiarazioni pre-partita Allegri:”Milan squadra ordinata, basta passi falsi come a Ferrara”.

Appuntamento con la tradizionale conferenza stampa pre-partita di Allegri, in vista del match della trentesima giornata di Serie A Juventus-Milan.
Juventus-Milan, dichiarazioni pre-partita di Allegri.

Il tecnico bianconero, però, prima di parlare della partita e tutto ciò che concerne il campionato, ha deciso di soffermarsi su questioni che esulano il campo.

Due pensieri che esulano il match, uno riguarda le famiglie vittime della tragedia di Livorno, mentre il secondo è riferito ad Emiliano Mondonico, una persona che ha saputo interpretare il calcio con passione e semplicità.

Poi, si dà spazio alla situazione degli infortuni. Innanzitutto tranquillizza i tifosi sulle condizioni di Chiellini, dato per regolarmente disponibile, così come Cuadrado, che può partire dalla panchina.

Chi invece, ha ancora dei problemi, è Alex Sandro che ha manifestato un lieve affaticamento. Invece, per Bernardeschi bisognerà attendere la settimana prossima per averlo in gruppo. Quindi, secondo il tecnico livornese per il rush finale dovrebbero essere tutti a disposizione.

E’ importante avere tutti gli elementi della rosa a disposizione. Male che vada, giocheranno tre partite in meno rispetto al massimo previsto. 224 partite su 232 giocate in quattro anni, numeri che affermano la competitività della squadra bianconera su tutti i fronti.

Ora la testa dev’essere solo alla prossima partita con il Milan, anche se il Real Madrid è un match molto intrigante. Va disputato con realismo, ma nello stesso tempo ambizione. Si sa che rappresentano, assieme al Barcellona, il meglio che può offrire il calcio a livello mondiale.

La rabbia è visibile, così come la tensione. Domani potrebbero giocare partendo dal -1 con il Napoli, impegnato alle 18 con il Sassuolo.

La sfida Juventus-Milan di domani, sarà un match da affrontare con giudizio e attenzione. Affronteranno una squadra cresciuta molto in autostima, ma soprattutto in ordine, garantito da Gattuso.

Questo allenatore ha saputo smentire la diffidenza iniziale e lasciarsi alle spalle la vita da calciatore.

Per Bonucci sarà una partita speciale. Visti gli anni trascorsi, i risultati che ha saputo costruire con i suoi ex-compagni. E’ rimasto nel cuore dei suoi ex-tifosi.

Domani, sicuramente, saranno in campo BuffonLichtsteiner. 

 

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega