Juventus, calciomercato: preso Pavlovic dal Partizan Belgrado

In attesa di scoprire chi sarà il nuovo allenatore della Juventus, la società bianconera si muove già sul mercato: voci di corridoio dicono che la società del presidente Andrea Agnelli abbia preso, dal Partizan Belgrado, Strahinja Pavlovic.

Il giovane, classe 2001, è un difensore centrale di piede mancino che farebbe sicuramente comodo alla squadra del prossimo allenatore bianconero dopo l’addio di Andrea Barzagli.

Il pacchetto arretrato bianconero è infatti quello che ha bisogno, più degli altri, di essere puntellato dal momento che Chiellini non è più giovanissimo e Bonucci e Rugani hanno bisogno di validi rincalzi.

Pavlovic, come detto, proviene dal Partizan Belgrado che lo ha fatto esordire in prima squadra lo scorso 23 febbraio.

Lanciato nella mischia dal tecnico Zoran Mirkovic, ex di Atalanta e Juventus, il giovane, grazie anche all’infortunio del compagno Svetozar Markovic, ha potuto guadagnarsi il suo spazio al centro della difesa del Partizan

Uno spazio che Pavlovic ha trovato anche nel delicatissimo derby contro la Stella Rossa terminato 1-1 in cui il classe 2001 ha disputato una buona partita. 

La Juventus si muove sul mercato preso Pavlvovic dal Partizan Belgrado

Apprezzato da tutto l’ambiente bianconero serbo, il giovane viene dipinto come un difensore forte, possente, non molto veloce, ma in grado di compensare questo suo “difetto” con un grande senso della posizione. 

Abile nel gioco aereo e nella fase di impostazione Pavlovic piace alla Juventus proprio per questo motivo perché ha tutte quelle abilità che caratterizzano il difensore moderno. 

Paratici ha trovato un accordo con il club serbo sulla base di un accordo da 5 milioni di euro, mentre il giocatore firmerà un contratto con i bianconeri fino al 2024 con uno stipendio da 1 milione di euro a stagione. 

Il nuovo allenatore bianconero, probabilmente Maurizio Sarri, potrà quindi contare su un forte difensore facilmente utilizzabile come centrale di sinistra in una classica difesa a 4. 

 

 

 

 

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
"Non è tanto chi sei, quanto quello che fai che ti qualifica". Giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Basilicata. Laureato in Lettere Moderne. Amo la scrittura, la fotografia e il calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi