Juventus: 4-2-3-1 o 4-3-3 contro il Real Madrid, si proverà a recuperare Chiellini e Alex Sandro

A 8 giorni dalla grande sfida contro il Real Madrid, la Juventus studia due ipotesi tattiche interessanti per bloccare i campioni d’Europa, e provare a vincere la gara con il maggior numero di reti possibili.

Juventus_FC_2017_logo_(negative)

L’assenza di Miralem Pjanic per squalifica è sicura, i dubbi per Khedira, Chiellini ed Alex Sandro si fanno sempre più fitti. Mancano solo otto giorni alla grande sfida dell’Allianz Stadium fra Juventus e Real Madrid, ma Allegri sta già pensando alla formazione da mettere in campo, pur non bypassando l’importante appuntamento di sabato contro il Milan.

Sono due le soluzioni tattiche che l’allenatore toscano, appena premiato con la panchina d’oro 2017, sta valutando: il 4-3-3 o il 4-2-3-1. Ovviamente cambia poco per l’interpretazione della gara, perché la Juventus dovrà stare attenta a Ronaldo & Co., ma soprattutto dovrà segnare per presentarsi al Bernabeu nel migliore dei modi. L’assenza di Pjanic apre diversi scenari: se Khedira dovesse recuperare (cosa che sembra possibile) non c’è dubbio che Allegri sceglierebbe il 4-2-3-1 con il tedesco affiancato a Blaise Matuidi, ma la soluzione possibile è che il tedesco venga affiancato anche da Bentancur (o Marchisio), per creare un reparto a tre.

Molto dipende anche dalla gara che la Juventus vorrà far fare a Dybala, che di sicuro rende molto meglio dietro Higuain come trequartista, e che in posizione di ala nel 4-3-3 dovrebbe fare un lavoro difensivo diverso.