Ibrahimovic dice addio ai Los Angeles Galaxy

Zlatan Ibrahimovic conclude la sua esperienza negli States e, dice addio ai Los Angeles Galaxy.  Le parole ai suoi tifosi: “Volevate Zlatan, vi ho dato Zlatan. La storia continua…”

 

Ibrahimovic

 

“Veni, vidi, vici”  è questa, la famigerata frase pronunciata da Giulio Cesare e che il carismatico Ibrahimovic ha scelto per annunciare la fine della sua esperienza con i Galaxy, la squadra della MLS dove il calciatore era approdato nel marzo 2018. 

L’attaccante svedese, ancora una volta, non si smentisce e con la consueta spocchia di chi sa di poterselo permettere, rivela la fine della parentesi negli Usa alla sua maniera. Stavolta Zlatan ha scelto il suo profilo social e con un post, accompagnato da una foto scrive: “Sono arrivato, ho visto e ho conquistato. Grazie ai Los Angeles Galaxy per avermi fatto sentire vivo di nuovo. Ai tifosi dei Galaxy dico: volevate Zlatan, vi ho dato Zlatan. Prego. Adesso la storia continua. Ora tornate a guardare il baseball”.

Un messaggio chiaro e diretto venato da un mix di ironia e arroganza tipica di Ibrahimovic che senza veli lascia intendere che senza di lui sarà inutile seguire il calcio americano.  Quest’ultimo ha goduto delle sue gesta per 2 stagioni nelle quali l’attaccante ha collezionato ben 52 goal, 17 assist e 53 presenze. In soli 21 mesi  è, inoltre, riuscito a riportare, i LA Galaxy ai playoff dopo due anni di assenza senza però, riuscire a vincere il campionato e nemmeno il titolo di capocannoniere.  

L’ufficializzazione dell’assenza del calciatore svedese, per la stagione MLS 2020, avviene mediante comunicato da parte del team americano che, in una nota, dichiara la separazione consensuale con l’attaccante che vestirà un’altra maglia nella prossima stagione.

Parole di gratitudine e ringraziamenti provengono dal Presidente del team californiano, Chris Klein che ha riconosciuto, ad Ibrahimovic, il suo “incommensurabile impatto positivo sulla comunità di Los Angeles e sulla comunità del calcio in Nord America” e dal suo club che, in risposta al tweet dell’attaccante, scrive: Vorremmo ringraziare Zlatan per il suo contributo ai Los Angeles Galaxy e alla Major League Soccer. Dal suo arrivo nel 2018, Zlatan ha influenzato positivamente il calcio a Los Angeles. Siamo grati per la sua etica del lavoro e passione.”

Chiusa la parentesi americana ora bisognerà capire cosa ne sarà del futuro di Ibra. Il calciomercato è già in fermento e sono molteplici gli scenari che si aprono sul futuro del giocatore. Un’asta scatenata che vede anche la possibilità di un ritorno in serie A. Oltre all’interessamento da parte del Bologna, del Milan e ,soprattutto, del Napoli dalle ultime notizie trapela anche una certa attenzione da parte della Roma che avrebbe messo gli occhi sul Bomber. 

Nonostante la sua veneranda età, il futuro del 38enne sembra essere roseo e ricco di opportunità. Ambito e lusingato da svariati club, dove sceglierà di proseguire la carriera l’ex attaccante della Juventus,Barcellona ,PSG e Manchester United? Di concreto non vi è ancora nulla, l’unica certezza esistente è che: “la storia continua”.