FORMULA 1 | Nasce la nuova Red Bull. Il debutto domani a Jerez

Lunedì ricchissimo di presentazioni per la Formula 1. Svelate tre delle dodici vetture che prenderanno parte al prossimo campionato mondiale 2012. In mattinata, sul circuito spagnolo di Jerez, è stata presentata la nuova Sauber C31, che sarà guidata dai confermati Kobayashi e Perez. Stessa location per il debutto della neonata Toro Rosso. Al volante della scuderia di Faenza quest’anno ci saranno due giovanissimi: l’australiano Daniel Ricciardo ed il francese Jean-Eric Vergne, debuttante in Formula 1.

Tuttavia, l’attenzione di tifosi ed addetti ai lavori era dedicata alla presentazione della nuova Red Bull, scuderia dominatrice assoluta del 2011 sia nel mondiale piloti che in quello costruttori. L’ultima monoposto anglo-austriaca è stata ribattezzata RB8 ed è stata mostrata per la prima volta, come sempre più accade, attraverso un video di un minuto e mezzo sul sito internet ufficiale del team. La nuova vettura, che anche quest’anno sarà guidata da Seb Vettel e Mark Webber, scenderà in pista già da domani a Jerez, primo giorno di test ufficiali

Diverse le novità rispetto al bolide della scorsa stagione. A causa dei nuovi dettami regolamentari della FIA, anche la monoposto in blu presenta quell’antiestetico scalino nella parte anteriore della vettura e un diverso layout degli scarichi per via del bando degli scarichi soffiati.

Restrizioni tecniche che non sono andate giù ad Adrian Newey, il progettista della Red Bull spaziale di questi ultimi anni. I cambiamenti al regolamento mi piacciono, alle restrizioni normative preferisco lamentarmi. Con la restrizione sulla posizione degli scarichi abbiamo perso la tecnologia che siamo stati in grado di sviluppare nel pacchetto degli ultimi due anni. Ciò ha riportato a un grande ripensamento durante l’inverno, ha affermato l’ingegnere.

Sull’argomento restrizioni tecniche è intervenuto anche il campione del mondo Vettel, il quale sostiene che: negli ultimi anni le monoposto hanno avuto sistemi che ora non sono più permessi. In queste condizioni fare la differenza è ovviamente più difficile e le monoposto saranno tutte abbastanza simili. Quindi bisognerà evitare ogni tipo di errore. Saremo tutti vicini e sarei sorpreso del contrario.

Al contrario del suo compagno di squadra, l’australiano Webber è concentrato sulla nuova stagione: quando non si ottengono risultati sportivi coerenti con le aspettative si ha sempre una gran voglia di ripartire e fare un lavoro migliore. Il gap aerodinamico è stato ridotto rispetto alle passate stagioni e questo mi carica. Mi sono allenato molto per la nuova stagione e non vedo l’ora di correre. Poche parole e più fatti in pista.

Michele Pannozzo

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus