F1, è rivoluzione totale in casa Force India. Saluta Rob Fernley

Sono settimane frenetiche in casa Force India. Dopo l’ufficialità del passaggio di proprietà del team con sede a Silverstone da Vijay Mallya alla cordata guidata da Lawrence Stroll, papà del pilota della Williams, giunta lo scorso 7 agosto, in seno ai vertici della scuderia è in atto un vero e proprio ribaltone.

Robert Fernley si appresta a salutare la Force India. Il team, passato ad una cordata guidata da Lawrence Stroll, sta per cambiare nome, diventando in pratica un nuovo team (foto da: twitter.com)

Allontanato ovviamente Mallya, come riporta la testata tedesca Auto, Moto und Sport è arrivato il turno di Robert Fernley. L’ormai ex team principal, vantante un decennio di militanza nel team anglo-indiano, è stato sollevato dall’incarico nei giorni scorsi da Stroll senior in persona, con il suo posto che verrà ricoperto da Otmar Szafnauer, già direttore operativo del team.

Ma non è tutto. A Spa, dove domani partirà il weekend del Gran Premio del Belgio, la Force India si è presentata nel paddock con camion e motorhome completamente privi di sponsor. Le indiscrezioni sottolineano che già a Monza il team potrebbe cambiar nome e cominciare da zero come team nuovo. Una mossa che, regolamenti alla mano, dovrebbe portare gli introiti derivanti dai punti finora conquistati in ottica Costruttori a venir redistribuiti tra gli altri team.

I camion della Force India a Spa-Francorchamps, completamente privi di sponsor richiamanti la precedente proprietà (foto da: twitter.com)

Una circostanza che Liberty Media starebbe provando in tutti i modi a scongiurare, cercando di trovare in extremis un accordo unanime con le altre nove scuderie, teso a rendere l’eventuale nuovo team subentrante alla Force India titolare di quei premi. Per ora, però, le trattative non hanno portato ad una fumata bianca. Da un lato ci sono Renault e McLaren, le quali temono fortemente un riproporsi di quanto già succede tra Ferrari e Haas, con stavolta protagonista la Mercedes. Dall’altra c’è la Williams, che vuole farla pagare a papà Stroll per aver abbandonato il team.

Questa situazione, inoltre, potrebbe avere ripercussioni nell’immediato anche sul fronte del mercato piloti, sulla falsariga di quanto avvenuto nel finale della scorsa stagione in Toro Rosso, quando Pierre Gasly e Brendon Hartley subentrarono a Carlos Sainz (passato in Renault) e a Daniil Kvyat. Nello specifico, già da Monza potrebbe verificarsi un effetto domino che porterebbe Lance Stroll in Force India (o come verrà rinominata), Robert Kubica promosso titolare in Williams, ed Esteban Ocon in McLaren. Di tutto ciò ne farebbe le spese Stoffel Vandoorne il quale, almeno fino a fine campionato, resterebbe senza volante. 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo