Coppa Italia: Lazio – Milan 0-0. Zero emozioni all’Olimpico. Si deciderà tutto a San Siro.

Finisce-0-0 la semifinale d’andata di Coppa Italia tra Lazio e Milan giocata all’Olimpico. Partita scialba e poco emozionante. Biancocelesti che creano di più ma sono imprecisi, Milan completamente assente in fase offensiva e che imposta una gara di compattezza difensiva. Qualificazione che si deciderà nella gara di San Siro.

La Lazio incerottata nel reparto difensivo per le mancanze di Radu (squalificato), e gli infortunati Luiz Felipe (che parte dalla panchina) e Lukau si schiera col 3-5-2 con Strakosha in porta, Patric, Acerbi e Bastos in difesa. Romulo e Lulic sugli esterni con Milinkovic Savic, Leiva e Parolo in mediana. In attacco Correa e Immobile. Panchina per Luis Alberto e Caicedo.

Il Milan risponde col 4-3-3 con Donnarumma in porta, difesa con Laxalt, Romagnoli, Musacchio, Calabria. Centrocampo con Kessie, Bakayoko e Paquetà. Tridente Borini, Suso e Piatek. Panchina per Calhanoglu, Rodiruguez, Cutrone, Castillejo, Conti e Biglia.

Succede molto poco nel primo tempo che si dimostra più di marca laziale, con i biancocelesti più propositivi in fase di gioco ma poco efficaci nel cinismo d’attacco. La prima occasione di rilievo arriva però solo al 24° con un bel recupero palla centrale di Patric che poi scarica un destro che termina però a lato. Al minuto 27 forse la chance più ghiotta per la squadra di Inzaghi: dopo un batti ribatti in zona offensiva, la palla finisce ad Immobile che da centro area e da ottima posizione manda fuori col destro.

Al 37° ci prova Milinkovic Savic con un sinistro forte ma fuori misura e poi al 39° Parolo prova un sinistro a giro che termina alto e Lucas Leiva impegna Donnarumma con un destro centrale. Milan quasi inesistente in campo e che prova la giocata di rimessa ma che nei primi 45 punge poco. Alla mezzora sostituzione di Kessie per infortunio con Chalanoglu. 

 

Nella ripresa accade pochissimo fino al 65° quando un destro di Milinkovic Savic viene bloccato da Donnarumma. Un minuto dopo azione personale in dribbling per Correa che entra in area e prova a piazzarla ma Donnarumma si fa trovare ancora pronto. Al 70° ci prova Romulo ma la conclusione non è pericolosa per il portiere rossonero.

All’81° Immobile lanciato a rete colpisce il palo a tu per tu con Donnarumma ma la posizione iniziale era di fuorigioco. Al 86° da calcio d’angolo ci prova Bastos di testa ma la palla sorvola sopra la traversa. La Lazio ci crede di più e prova il forcing finale ma senza successo con un Milan compatto dietro anche se inesistente in fase offensiva. Finisce a reti inviolate, la qualificazione si deciderà nella gara di ritorno a San Siro.

Riccardo Tanco

Informazioni sull'autore
Classe 1993, abito nella provincia di Milano. Tifoso dell'Inter. Giocatore preferito: Adriano
Tutti i post di Riccardo Tanco