Champions League 2019-2020, calendario Gruppo C: Manchester City, Shakhtar Donetsk e Dinamo Zagabria avversari Atalanta

L’urna di Montecarlo ha emesso il suo verdetto e all’esordiente Atalanta non è andata poi tanto male. I bergamaschi, al loro esordio in Champions League se la vedranno con gli inglesi del Manchester City, gli ucraini dello Shakhtar Donetsk e i croati della Dinamo Zagabria. 

Poteva andare sicuramente peggio vista la quarta fascia in cui era inserita, ma l’Atalanta di Gianpiero Gasperini può tirare un sospiro di sollievo e considerarsi fortunata perché, Citizens a parte, Shakhtar e Dinamo Zagabria sono alla portata e le possibilità di accedere agli ottavi ci sono tutte. 

Contro gli inglesi non ci aspettiamo che i nerazzurri facciano risultato visto il notevole divario tecnico che intercorre tra le due squadre, ma contro ucraini e croati, si. L’Atalanta già nell’edizione 2017-2018 dell’Europa League ha infatti dimostrato di essere squadra tosta e quadrata in grado di dire la sua anche contro avversari blasonati (Lione, Everton e Borussia Dortmund ne sanno qualcosa), quindi riteniamo che Shakhtar e Dinamo farebbero meglio a non sottovalutare i bergamaschi. 

 

Il cammino dell’Atalanta in Champions League inizierà il prossimo 18 settembre in casa della Dinamo Zagabria con la quale c’è un precedente risalente al primo turno della Coppa Uefa 1990-1991. In quell’occasione i nerazzurri passarono il turno grazie ai pareggi per 0-0 in casa e 1-1 in trasferta. 

Si proseguirà il 1° ottobre in casa contro lo Shakhtar per poi concludere il girone di andata con la sfida del 22 ottobre in trasferta all’Etihad Stadium contro il Manchester City di Pep Guardiola. 

Il girone di ritorno inizierà invece il 6 novembre con la sfida casalinga contro i Citizens e proseguirà il 26, sempre tra le mura amiche, contro la Dinamo Zagabria. Per l’ultima giornata, l’11 dicembre è prevista invece la trasferta in terra ucraina per affrontare lo Shakhtar Donetsk.

 

 

 

 

 

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
"Non è tanto chi sei, quanto quello che fai che ti qualifica". Giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Basilicata. Laureato in Lettere Moderne. Amo la scrittura, la fotografia e il calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi