Calciomercato Roma: sfida all’Atalanta per El Shaarawy

Calciomercato Roma: Stephan El Shaarawy può tornare nella capitale, ma anche l’Atalanta segue l’italo-egiziano per il dopo Papu Gomez.

Dopo aver chiuso il 2020 al 3° posto, alle spalle di Milan ed Inter, la Roma di Paulo Fonseca guarda al calciomercato e pensa a come rinforzare la rosa in vista della seconda parte di stagione. I giallorossi infatti, data l’attuale posizione in classifica e il raggiungimento dei sedicesimi di finale di Europa League, puntano a fare bene in un 2021 che, si spera, metta definitivamente fine a quanto accaduto in questo triste 2020.

In tal senso quindi la società di Dan Friedkin avrebbe messo nel mirino nientemeno che Stephan El Shaarawy che, andato via nell’estate 2019, farebbe molto comodo all’allenatore portoghese il quale inserirebbe l’italo-egiziano in un circolo di rotazioni con Pedro e Mkhitaryan, in attesa del ritorno di Zaniolo.  

Calciomercato Roma: piace El Shaarawy
Calciomercato Roma: piace El Shaarawy.

La Roma chiederà allo Shanghai Shenhua il prestito gratuito e al calciatore di abbassarsi drasticamente lo stipendio dagli attuali 16 milioni ad un massimo di 3,5. Ovviamente affinché El Shaarawy sbarchi a Trigoria è necessario che almeno uno dei centrocampisti-attaccanti della rosa capitolina vada via. A tal riguardo, il sacrificato dovrebbe essere Carles Perez.

E se la Roma punta fortemente sull’ex Milan, anche un’altra squadra della nostra Serie A pare aver messo gli occhi sul forte classe ’92. Stiamo parlando dell’Atalanta di Gian Piero Gasperini che, ormai pronta a salutare il Papu Gomez, ha bisogno di sostituire l’argentino con un elemento di qualità che possa dare una mano anche in vista del difficilissimo impegno di Champions League contro il Real Madrid.

I 10-12 milioni che i bergamaschi dovrebbero riuscire ad intascare dalla cessione dell’ex Catania, uniti ad un piccolo sacrificio da parte del presidente Percassi, dovrebbero bastare per portare El Shaarawy sul prato del Gewiss Stadium. Anche lo stipendio, ammesso che il savonese accetti il taglio, non dovrebbe essere un problema visto che, a bilancio, quello di Gomez è attualmente il più alto della Dea.

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
"Non è tanto chi sei, quanto quello che fai che ti qualifica". Giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Basilicata. Laureato in Lettere Moderne. Amo la scrittura, la fotografia e il calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi