Calciomercato Milan: Suso offerto al Chelsea, Bertolacci verso l’Everton, Bonucci sacrificabile

Il Milan deve fare 55 milioni di plusvalenze per poi fare mercato e tratta la cessione di Bertolacci all’Everton. Nel frattempo, Lucci ha offerto Suso al Chelsea e i rossoneri starebbero pensando di sacrificare Bonucci 

E’ finita la situazione societaria in casa Milan, passato ufficialmente in mano al fondo americano Elliott, che ora farà di tutto per vincere il ricorso al TAS di Losanna dopo la sentenza della Uefa per l’esclusione dalle coppe europee. Ma, nel frattempo, i rossoneri non possono fare acquisti se prima non riescano a registrare plusvalenze per 55 milioni di euro.

Manca poco ormai per la cessione di Manuel Locatelli al Sassuolo, mentre la trattativa con l’Atletico Madrid per Nikola Kalinic va a rilento. Inoltre, Andrea Bertolacci continua il suo tiro e molla con il Genoa, che pure ha un’intesa di massima con i rossoneri sulla base di 5 milioni di euro. 

Però, il futuro del centrocampista romano potrebbe essere in Inghilterra. Infatti, ieri Alessandro Lucci, procuratore di Bertolacci, era a Londra per incontrare i dirigenti dell’Everton, che non solo hanno offerto 6 milioni di euro al Milan, ma anche un contratto di quattro anni da 2,5 milioni di euro al giocatore, che nei prossimi giorni prenderà la sua decisione. 

Da parte sua, Lucci è anche il procuratore di Suso, che piace molto ad Inter, Roma e Napoli in Italia, dove il Milan non ha intenzione di cederlo. Lo spagnolo ha una clausola di rescissione da 40 milioni di euro valida solo per l’estero e l’agente l’ha offerto al Chelsea, che sarà di Maurizio Sarri, sempre innamorato del fantasista. 

calciomercato milanIn tutto ciò, il Milan sta provando a cedere anche Carlos Bacca, Gabriel, Luca Antonelli, Josè Mauri, Gustavo Gomez e Stefan Simic, ritenuti esuberi. L’obiettivo dei rossoneri della quota plusvalenza potrebbe essere raggiunto, ma alcuni di questi giocatori sembrano davvero difficili da piazzare, sia per le richieste del cartellino, sia per ingaggi molto elevati.

Per questo, non è da escludere che il Milan possa fare dei sacrifici. Non è un segreto che Gigio Donnarumma è sul mercato, ma se non parte il domino dei portieri, ovviamente, non sarà possibile poi riuscire a trovare una squadra che prenda lui e il fratello Antonio per una cifra non inferiore ai 50 milioni di euro. 

L’altro giocatore che potrebbe essere sacrificabile sembra essere diventato proprio il capitano, Leonardo Bonucci, il fiore all’occhiello della campagna acquisti dell’ormai ex era cinese. Nelle ultime ore, i dirigenti rossoneri avrebbero fatto sapere al difensore che, in caso di offerta importante, non inferiore ai 40 milioni di euro, e, allo stesso tempo, di volontà dello stesso di andar via, il club non si opporrebbe ad un suo possibile addio. 

Benito Letizia

Informazioni sull'autore
Direttore di Stadiosport. Giornalista Pubblicista, Laureato in Lettere Moderne e Filologia Moderna presso l’Università Federico II di Napoli. "Il calcio è vita".
Tutti i post di Benito Letizia