Calciomercato Juventus, per Aurier sorge il “problema extracomunitari”

La Juventus ha trovato un accordo con il PSG, e con Serge Aurier, per il passaggio del terzino destro ivoriano a Torino. La squadra campione d’Italia ha individuato il sostituto di Dani Alves sulla fascia destra, dopo il fallimento della trattativa Cancelo (andato all’Inter), ma è sorto un piccolo-grande problema per Marotta.

Un problema, a dir la verità, già pronosticabile. Aurier è infatti ivoriano, di conseguenza extra-comunitario, e la Juve ha terminato gli slot utili per tesserare i calciatori extra comunitari per questa sessione di mercato. In attesa che il 24enne terzino del PSG ottenga il passaporto francese, la Juventus dovrà quindi inventarsi qualcosa di diverso. Non è la prima volta che Aurier in questa sessione di mercato è stato vicino ad un trasferimento, per poi incontrare problemi burocratici.

Qualche settimana fa anche il Tottenham era vicino all’acquisizione del terzino ex-Tolosa, ma  la condanna a due mesi di carcere per violenza su un poliziotto ottenuta qualche mese fa da Aurier ha bloccato tutto.

I campioni d’Italia sono alla ricerca di una squadra italiana che possa tesserarlo fino a Gennaio, per poi portarlo a Torino dalla sessione di mercato invernale. In alternativa, la Juve dovrà vendere un extra comunitario in rosa attualmente, un’idea difficile però da attuare, perché i papabili da cedere potrebbero essere Asamoah e Cuadrado, due giocatori che però sembrano al centro del progetto di Allegri.