Atalanta-Inter 2-1, voti e pagelle: follia di Santon, fantastico Kessié

during the Serie A match between Atalanta BC and SS Lazio at Stadio Atleti Azzurri d'Italia on August 21, 2016 in Bergamo, Italy.
Franck Kessié

Ancora un k.o. per l’Inter, il terzo consecutivo in Serie A. Sconfitta senza appello per i neroazzurri, battuti dall’ottima Atalanta di Gasperini che si conferma bestia nera dei neroazzurri.

Tante le colpe degli uomini di De Boer, a cominciare dallo stesso olandese, i cui cambi sono stati ancora una volta decisamente poco azzeccati. Disastrosa prova della difesa (si salva solo Miranda): Murillo sempre in difficoltà, Nagatomo schiacciato da Dramé, Santon che corona una prestazione insufficiente causando ingenuamente il rigore decisivo a due minuti dal novantesimo. Non bene neanche il centrocampo: spaesato Joao Mario, Medel visibilmente stanco e nervoso, Brozovic irritante sotto tutti i punti di vista. E l’attacco? Continua il momento pessimo di Icardi che non è mai riuscito a tirare in porta né a rendersi pericoloso, in calo anche Perisic, ancora una brutta prestazione di Eder che però si inventa un bolide dalla distanza che regala il momentaneo pareggio ai suoi e solo in virtù di questo strappa la sufficienza.

Nell’Atalanta, oltre a sottolineare la perfetta quadratura tattica di Gasperini, sono da evidenziare le eccellenti prestazioni di Kessié (migliore in campo) e di Gomez, ma molto bene tutto il reparto difensivo guidato dal ritrovato Masiello e le ottime prestazioni dei due terzini Dramé e Conti.

ATALANTA-INTER 2-1 
MARCATORIMasiello al 10′ pt, Eder al 5′ st, Pinilla al 43′ st.
ATALANTA (4-3-3)Berisha 6; Masiello 7, Toloi 6 (47′ pt Konko 6), Caldara 6,5; Conti 7, Kessie 8, Freuler 6, Dramé 7; Kurtic 6; Petagna 5,5 (17′ st Pinilla 6,5), Gomez 7 (36′ st Gagliardini s.v.). A disposizione: Sportiello, Zukanovic, D’Alessandro, Migliaccio, Spinazzola, Paloschi, Cabezas, Raimondi, Grassi. Allenatore: Gasperini 7.
INTER (4-3-3)Handanovic 6,5; Nagatomo 4,5 (16′ st Ansaldi 5,5), Miranda 6,5, Murillo 5, Santon 4; Joao Mario 5, Medel 5, Brozovic 4,5 (17′ st Kondogbia 5); Perisic 6, Icardi 5, Eder 6 (31′ st Candreva 5,5 ). A disposizione: Carrizo, Palacio, Jovetic, Ranocchia, Banega, Gnoukouri, D’Ambrosio, Yao, Gabigol. Allenatore: De Boer 4.
 
I migliori:
 
Kessié 8: un gigante. Probabilmente la più bella rivelazione del campionato, un centrocampista capace di giocare a tutto campo, bravissimo sia in fase offensiva che in fase difensiva: ricorda un po’ Yaya Touré. Si procura il rigore decisivo all’ottantottesimo.
 
Gomez 7: tornato quello dei tempi di Catania, imprevedibile e sempre pericoloso. Altro giocatore rigenerato da Gasperini.
 
Masiello 7: prova di grande solidità difensiva, disinnesca Icardi e trova anche il gol dell’1-0. Gran momento di forma.
 
I peggiori:
 
Santon 4: al di là della partita insufficiente sotto tutti i punti di vista, a pesare enormemente è l’ingiustificabile ingenuità che a due minuti dalla fine regala il rigore e la vittoria all’Atalanta. Il suo intervento su Kessié è semplicemente incomprensibile.
 
Nagatomo 4,5: la buona prova col Southampton aveva illuso, ma il giapponese finisce ancora una volta tra i peggiori in campo: mai propositivo in fase di spinta, sempre in difficoltà quando puntato da Dramé. 
 
Brozovic 4,5: tradisce la fiducia del suo allenatore due volte in una settimana, prima l’espulsione in Europa League e ieri una prestazione sconcertante. Giustamente sostituito. 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Andrea Esposito

Informazioni sull'autore
Laureato in Lettere moderne presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Collabora con StadioSport.it dal 2016.
Tutti i post di Andrea Esposito