F1 Gp di Francia 2018, dichiarazioni post prove libere Vettel e Raikkonnen

Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen hanno rilasciato dichiarazioni alla stampa dopo le prove libere di oggi.

Sono affermazioni contenute, non troppo entusiasmanti, anche perché questa nuova pista mette a dura prova le gomme. I dati sulle loro prestazioni si fanno più difficili, bisogna attendere ancora diverso tempo per saperne di più.

Sebastian Vettel, quattro volte Campione del Mondo, pilota Ferrari dal 2015 (foto da: doberre.com)

Il primo ferrarista a prendere la parola è stato Vettel, che ha affermato come debba migliorare, tirare fuori il potenziale della vettura. Nella simulazione della qualifica ha fatto piuttosto fatica, meglio nel passo gara. Ma l’ottimismo è cauto, è finito per due volte al quinto posto dietro Raikkonen. Nella simulazione del passo gara è andato decisamente meglio e ha dominato la concorrenza. 

Ma comunque le sue affermazioni riguardo la pista non sono positive. E’ un tracciato piuttosto complicato in alcuni punti, da un punto di vista tecnico, non è particolarmente entusiasmante da guidare. 

I tempi non sono male, forse pensava di andare peggio, ma qualche lato positivo può essere trovato. In qualifica, quest’anno, la Ferrari è sempre riuscita a dare il meglio e recupare situazioni di svantaggio. Ma il problema più grave è che deve arrivare a capire personalmente cosa debba essere fatto per fare il salto definitivo.
Kimi Raikkonen. Nel 2018 affronterà la sua 16.esima stagione in Formula 1, l’8° in Ferrari (foto da: torcedores.com)

Per quanto riguarda il suo compagno di squadra, Raikkonen pare abbia vinto una battaglia in casa. Infatti è risultato migliore, anche se per pochi millesimi di secondo, rispetto a Vettel.  Non nasconde positività per le qualifiche e il gran premio di domenica. Una buona giornata, in cui non sono mancate le solite situazioni complicate. E’ un circuito nuovo, una nuova esperienza, ma anche uno stimolo per i corridori che devono affrontare nuove condizioni e valutare come affrontarle al meglio.

Sulle gomme ha dichiarato come siano andate bene, ma di esse non si ha completa assicurazione. I dati per analizzarle sono ancora troppo scarsi. Bisognerà ancora aspettare per avere un quadro più preciso.  

 

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega