Ufficiale: Ibrahimovic lascia il Manchester United

La notizia era nell’aria da qualche giorno, ma adesso è arrivata l’ufficialità: Zlatan Ibrahimovic lascia il Manchester United dopo poco più di una stagione.

L’annuncio è arrivato quasi contemporaneamente dagli account social del campione svedese e da quelli del Manchester United: Ibra lascia con effetto immediato i Red Devils con quattro mesi di anticipo rispetto alla scadenza del contratto.

Si chiude una pagina importante della carriera di Ibrahimovic, arrivato a Manchester nell’estate 2016 e subito decisivo con gol e vittoria nel Community Shield. Fondamentale anche la sua doppietta in finale di Coppa di Lega che regalò il secondo trofeo stagionale a Mourinho e anche i cinque gol in Europa League che hanno contribuito in maniera determinante a portare i Red Devils in fondo alla competizione, poi vinta senza Ibra che si infortunò gravemente nell’aprile dello scorso anno e fu costretto a saltare il resto della stagione.

Quest’anno, dopo un recupero in tempi record, appena 7 presenze e un gol in Coppa di Lega per Zlatan: troppo poco per il campione svedese che ha quindi deciso di salutare in anticipo il Manchester United, dopo 53 presenze e 29 gol complessivi.

Secondo i media inglesi e americani, sarebbe imminente l’approdo di Ibrahimovic ai Los Angeles Galaxy: l’opzione USA sarebbe molto gradita dallo svedese che potrebbe ritrovare la forma e, chissà, ritrovare anche la maglia della Nazionale svedese e giocarsi un posto per i Mondiali.