Ufficiale: TAS di Losanna accoglie il ricorso e sblocca il calciomercato dello Spezia

Calciomercato Spezia, il TAS dimezza le sanzioni inflitte dalla FIFA per il caso “Nigerian System”. Il club bianconero potrà regolarmente fare acquisti durante questa sessione estiva.

Tutto risolto: il TAS (Tribunale Arbitrale dello Sport) ha dimezzato la sanzione inflitta dalla commissione disciplinare FIFA allo Spezia, nel luglio 2021, per il “Nigerian System”, un flusso di trasferimenti di calciatori minorenni dalla Nigeria, dove l’ex presidente Volpi aveva investito nel settore della logistica,

In totale erano 14 i tesseramenti finiti nel mirino del Consiglio della FIFA: il massimo organo calcistico mondiale aveva dunque deliberato l’impossibilità di fare mercato per la società ligure nell’arco di quattro sessioni di trasferimenti.

Serie A 2021-2022

Oggi, il TAS di Losanna ha dimezzato tale periodo, cancellando di fatto gli effetti della prima sentenza, che il club spezzino ha finito di scontare durante la scorsa finestra invernale. Il TAS, nelle motivazioni addotte alla nuova sentenza, ha scritto che il numero di trasferimenti fosse inferiore rispetto a quello segnalato dal Consiglio disciplinare FIFA.

Ciò ha portato alla sospensione del mercato bianconero per due sessioni, più un’eventuale terza vincolata a un periodo di prova di tre anni. Ciò significa che, se entro il 2025 non verranno ravvisate altre violazioni, lo Spezia potrà considerarsi definitivamente libero da qualsiasi sanzione.

Accolta con sollievo, la decisione del TAS, da Robert Platek, il finanziere americano che ha rilevato l’intero pacchetto societario nel febbraio di quest’anno. La nuova proprietà si è sempre dichiarata estranea alla vicenda e, dopo essersi affidata all’avvocato svizzero Antonio Rigozzi, può oggi festeggiare un’importante vittoria. Queste le parole, raccolte da “La Spezia”: “Accogliamo con soddisfazione la sentenza del Cas, finalmente possiamo lasciarci alle spalle questa vicenda e guardare al futuro con ottimismo e con la consueta voglia di lavorare per il bene dello Spezia Calcio”.