Ufficiale, Stam si dimette: Advocaat nuovo tecnico del Feyenoord

Dirk Advocaat è stato nominato nuovo allenatore del Feyenoord dopo le dimissioni di Jaap Stam.

Il brutto rendimento sia in campionato che in Europa sono stati decisivi nella scelta dell’ex Milan Stam di lasciare il Feyenoord. La società olandese, nonostante tutto, avrebbe voluto proseguire il rapporto con l’ex difensore che però è stato irremovibile. Ai microfoni del canale ufficiale del club, Stam ha affermato come abbia dato le dimissioni per il bene del club.

Costretto dunque a trovare un nuovo allenatore, il Feyenoord ha deciso di puntare su una persona che in Olanda conoscono molto bene: Dirk Advocaat. Allenatore classe 1947, Advocaat vanta un curriculum di tutto rispetto, avendo allenato sia a livello di club che a livello di nazionali. Come club, il tecnico olandese ha allenato squadra come PSV, Zenit, AZ e Fenerbahce, mentre come ct ha allenato due volte l’Olanda, poi Belgio, Russia, Corea del Sud ed Emirati Arabi Uniti.

L’ultima esperienza in Eredivisie è stata lo scorso anno con l’Utrecht che Advocaat ha guidato fino ai play-off di qualificazione all’Europa League, vincendo la finale con il Vitesse. Nonostante ciò, Advocaat ha lasciato il club a fine stagione ed è rimasto senza incarico, permettendo così al Feyenoord di poterlo mettere sotto contratto senza troppi problemi.

Al momento, la squadra di Rotterdam si trova al dodicesimo posto con soli 14 punti, a +5 sul terzultimo posto che vale il play-out. Un compito arduo attende Advocaat che dovrà risollevare una squadra non solo dal punto di vista dei risultati, ma anche a livello psicologico. Il debutto sulla panchina del Feyenoord avverrà domenica alle ore 14:30, quando i biancorossi affronteranno il Venlo in trasferta.

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei