Ufficiale: maglia verde vietata dalla Serie A 2022-2023

Poche ore fa la Lega Calcio di Serie A ha reso nota una nuova regola che varrà dalla stagione 2022-2023: le squadre di massima non potranno più indossare una maglia verde.

Ha del clamoroso, ma è tutto vero: il colore verde sarà bandito dalle maglie delle squadre di Serie A a partire dalla stagione 2022-2023. A comunicare la notizia, poche ore fa, è stata la Lega Calcio che nel rilasciare il regolamento per le maglie della stagione 2021-2022 ha fatto sapere che, a partire dalla stagione 2022-2023, entrerà in vigore una nuova regola che vieterà ai giocatori di movimento delle squadre di Serie A di indossare una maglia verde.

Lega Serie A: dalla stagione 2022-2023 vietato il colore verde sulle maglie dei giocatori di movimento.
Serie A: dalla stagione 2022-2023 vietata la maglia verde sui giocatori di movimento.

Regola, questa, inserita nel Regolamento Divise Da Gioco della stagione che partirà il prossimo 22 agosto per permettere alle squadre della massima serie di muoversi anticipatamente e iniziare a lavorare ai kit del prossimo campionato già nei prossimi mesi.

Le motivazioni che avrebbero indotto gli organi governanti del nostro calcio ad attuare tale procedura sarebbe di natura prettamente televisiva poiché si vorrebbe evitare che la tonalità delle divise dei calciatori risulti troppo simile a quella del campo di gioco. Abolendo il colore verde si favorirebbe, quindi,, l’immagine per il telespettatore, per lo spettatore allo stadio e per gli ufficiali di gara.

Una norma, questa del divieto alla maglia verde, che comporterà, ovviamente, un ridimensionamento in termini di abbigliamento tecnico per molte squadre tra le quali ci vengono in mente Sassuolo, Venezia, Ternana, Pordenone e soprattutto Avellino. Questi, ad ogni modo, i due paragrafi dell’articolo 2 – Colori del Regolamento Divise Da Gioco rilasciato due giorni fa dalla Lega Calcio Serie A:

ARTICOLO 2
COLORI

  1. Ogni società deve disporre di una prima divisa da gioco, con i propri colori ufficiali, che dovrà utilizzare nelle partite interne e nelle partite esterne in cui non vi sia confondibilità di di colori con la squadra avversaria, e di una seconda divisa (più eventuali altre), che dovrà essere notevolmente diversa ed in contrasto con la prima. A titolo esemplificativo, si considerano notevolmente diverse ed in contrasto tra loro, le divise da gioco che non generano confondibilità di colori se indossate da due squadre contrapposte.
    Se una divisa è prevalentemente scura, l’altra deve essere prevalentemente chiara, oppure se una maglia è cerchiata, fasciata, a quadri, l’altra non deve contenere nessuno dei colori presenti nella prima, se non come richiamo. Le squadre devono avere almeno due divise portieri chiaramente in contrasto tra loro ed in contrasto con le divise dei calciatori di movimento. Dalla stagione 2022-2023 è vietato l’utilizzo di divise da gioco di colore verde per i calciatori di movimento.
  2. Se vengono utilizzati più di tre colori, uno deve essere chiaramente dominante sulla superficie della maglia, dei pantaloncini e dei calzettoni e gli altri colori devono essere chiaramente colori secondari. Per quanto riguarda i calzettoni, anche nel caso in cui i colori utilizzati siano solo due, uno di questi deve essere chiaramente dominante sulla superficie del calzettone stesso ed il secondo apparire come coloro inequivocabilmente secondario.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
Maturità scientifica. Laurea in Lettere e Filosofia (Indirizzo moderno). Appassionato di scrittura, fotografia e calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi