Ufficiale, addio al Manchester United: Ibrahimovic non rinnova ed è svincolato

Il Manchester United ha ufficializzato la lista dei giocatori a cui non verrà rinnovato il contratto in scadenza il 30 giugno, tra cui c’è anche Zlatan Ibrahimovic, che è svincolato e libero di accasarsi altrove 

Il futuro di Zlatan Ibrahimovic non sarà al Manchester United. La notizia circolava ormai da tempo, ma solo oggi è arrivata l’ufficialità, con la pubblicazione da parte del club inglese della lista dei giocatori con il contratto in scadenza il 30 giugno, a cui non verrà rinnovato il contratto, nella quale c’è il nome anche dello svedese. 

Ma andiamo con ordine. L’arrivo di Josè Mourinho ha permesso ai Red Devils di tornare a vincere trofei, dopo anni di grande difficoltà, collezionando la Community Shield, finale vinta contro il Leicester City di Claudio Ranieri, la EFL Cup, cioè la coppa di lega inglese, battendo il Southampton di Manolo Gabbiadini, e, ovviamente, la prima Europa League nella storia del club contro l’Ajax, in una finale davvero di grande prestigio. 

Durante tutta la stagione, Ibrahimovic si è dimostrato all’altezza del proprio compito e, soprattutto, dell’ingaggio da 15 milioni di euro netti a stagione, completando il proprio campionato con 17 gol e 5 assist in 28 presenze, ai quali si aggiungono 5 gol e 4 assist in 11 partite in Europa League, 4 gol e 1 assist in 5 partite di EFL Cup, 1 gol nella finale di Community Shield e anche 1 gol nell’unica partita disputata in FA Cup, per un totale di 28 gol e 10 assist in 48 partite tra tutte le competizioni. 

Nei mesi scorsi, quindi, la dirigenza del Manchester United sembrava davvero propensa ad esercitare il diritto di rinnovo per un altro anno dell’attuale contratto, ma tutto è cambiato dopo la partita contro l’Anderlecht ai quarti di finale di Europa League, quando cioè rimediò una lesione del legamento crociato del ginocchio destro, facendo concludere prematuramente la propria stagione e, di fatto, sancendo l’addio al club inglese. 

Si è parlato anche di un possibile ritiro dal calcio giocato, ma Mino Raiola ha più volte dichiarato che Ibrahimovic ha voglia di continuare. D’altronde, lo stesso percorso di recupero che sta attualmente facendo lo svedese è una prova della voglia di continuare a giocare e, magari, vincere quella Champions League, unico trofeo di squadra per club che ancora manca in bacheca. 

Il futuro sarà probabilmente all’estero, ma sono tantissime le squadre che hanno già avviato contatti con l’agente di Ibrahimovic. A parte la Cina, che riempirebbe d’oro le casse dello svedese, spuntano anche le ipotesi Major League Soccer negli Stati Uniti d’America e un ritorno al Malmoe in Svezia

Benito Letizia

Informazioni sull'autore
Direttore di Stadiosport. Giornalista Pubblicista, Laureato in Lettere Moderne e Filologia Moderna presso l’Università Federico II di Napoli. "Il calcio è vita".
Tutti i post di Benito Letizia