Tennis, WTA Pechino: trionfa Naomi Osaka, sconfitta Barty

Naomi Osaka conquista a Pechino il suo quinto titolo della carriera, il terzo del suo 2019 ed il secondo consecutivo dopo il trionfo nella città natale di Osaka un paio di settimane fa.

La tennista nipponica, in forma strepitosa nel corso di tutta la settimana in Cina, dopo aver piegato alla distanza la campionessa di New York Bianca Andreescu che sembrava inarrestabile, ed aver spazzato via la vincitrice della passata edizione Caroline Wozniacki, ha completato l’opera con un altro prestigioso successo.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale WTA Tour)

A cedere di fronte alle potenti armi della tennista asiatica ex numero uno del mondo, questa volta, nell’atto conclusivo, è stata l’attuale numero uno del mondo Ashleigh Barty che, dopo aver fatto suo il primo parziale, ha dovuto subire la pronta reazione e conseguente rimonta di Osaka a tratti davvero dominante.

Con questo successo Osaka, che aveva già conquistato in precedenza l’accesso tra le migliori otto del mondo alle prossime WTA Finals di Shenzhen per il secondo anno consecutivo, riconquisterà anche una posizione in classifica riportandosi sul podio mondiale, in terza piazza, concedendosi anche una chance di chiudere l’anno in vetta al ranking.

Inoltre la tennista giapponese si conferma abile vincitrici di soli tornei prestigiosi infatti, dopo i successi ad Indian Wells e New York dello scorso anno e quelli a Melbourne ed Osaka in questo 2019, aggiunge alla bacheca un altro WTA Premier Mandatory a riprova che, quando in condizione, può davvero essere la dominatrice del circuito.