Tennis, WTA Miami: avanzano Osaka, Halep, Kerber e le Williams, subito fuori Sabalenka, Bencic e Svitolina

Giornata super intensa per quel che riguarda il WTA Premier Mandatory di Miami che ieri ha visto tutte le migliori giocatrici fare il loro esordio nel torneo.

Alcune hanno confermato il pronostico vincendo nettamente, altre con un po’ più di sofferenze ma non sono mancate pure alcune sorprese ed alcune eliminazioni già eccellenti.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale WTA Tour)

Partita con luci ed ombre per la numero uno del mondo Naomi Osaka che, nel suo esordio contro la qualificata belga Yanina Wickmayer, con un passato però tra le prime 15 del mondo, ha dominato il primo ed il terzo set prendendosi una pausa di attenzione e concentrazione nel secondo perso al tie break.

La prossima avversaria della campionessa di Melbourne e New York sarà l’istrionica Su Wei Hsieh che, in apertura di giornata, ha liquidato in due set la statunitense Allison Riske.

Esordio sofferto ed in rimonta al terzo set anche per Angelique Kerber, la finalista dell’ultimo WTA Premier Mandatory di Indian Wells, che ha dovuto lottare profondamente per avere la meglio sulla modesta qualificata ceca Karolina Muchova.

Vittoria al terzo anche per la ex numero uno del mondo ed otto volte campionessa del torneo Serena Williams che ha sconfitto, non senza difficoltà, la svedese Rebecca Peterson, mentre ha avuto vita più facile la sorella maggiore Venus Williams che, malgrado qualche acciacco fisico, ha superato in due la spagnola Carla Suarez Navarro.

Buona la prima anche per la campionessa uscente Sloane Stephens che, nel suo match d’esordio, ha battuto agevolmente la tunisina Ons Jabuer contro la quale aveva perso l’unico precedente disputato fin qui.

Bene anche Simona Halep, numero due del seeding e tre del mondo che ha travolto la statunitense Taylor Townsend lasciandole appena quattro giochi, così come la ceca Karolina Pliskova, testa di serie numero cinque, che si è sbarazzata in due set della croata Petra Martic.

Torna al successo dopo due sconfitte consecutive ed alcuni forfait nei tornei WTA Premier di Doha e Dubai, la campionessa di Melbourne 2018 Caroline Wozniacki che ha superato con un duplice 6-4 la bielorussa Aliaksandra Sasnovich, così come la numero 14 Daria Kasatkina che ha conquistato appena la seconda partita di questo 2019 grazie alla vittoria sulla giovanissima classe 2004 Cori Gauff, wild card del torneo.

Nulla da fare, invece, per Camila Giorgi, al rientro dopo il forfait di Indian Wells e, malgrado fosse accreditata della 29esima testa di serie, la marchigiana è uscita subito, all’esordio, contro la tedesca Tatjana Maria che si è imposta in due set.

Subito out anche la numero 6 del main draw Elina Svitolina, visibilmente debilitata da un problema al ginocchio, che ha ceduto contro la convincete cinese Yafan Wang, vincitrice poche settimane fa ad Acapulco, così come la bielorussa Aryna Sabalenka, numero 9, che ha ceduto all’australiana Ajla Tomljanovic nel rivincita di un incrocio avvenuto nel precedente torneo californiano e che ha visto, però, un differente esito.

Prosegue il momento negativo della lettone Jelena Ostapenko, finalista nella passata edizione e che, per il secondo torneo consecutivo esce di scena sconfitta dalla giovane ceca Marketa Vondrousova che, questa volta, si è imposta addirittura in due set.

Infine, continua la marcia trionfale della stellina canadese Bianca Andreescu che, dopo aver trovato un’incredibile rimonta all’esordio contro Irina Camelia Begu, ha liquidato agevolmente la statunitense Sofia Kenin, mentre è costretta ad alzare subito bandiera bianca la svizzera Belinda Bencic, giunta in Florida forse un po’ a corto di energie, cedendo subito contro la kazaka Yulia Putintseva.