Tennis, WTA Madrid: trionfa Kiki Bertens, supera Halep e conquista il torneo

Una settimana da incorniciare per Kiki Bertens, un torneo dominato dal primo all’ultimo quindici, il primo WTA Premier Mandatory della carriera dodici mesi dopo averlo sfiorato proprio qui, proprio sulla terra rossa di Madrid.

Kiki Bertens conquista il titolo più importante, fin qui, della sua carriera e lo fa al termine di sette giorni di tennis stellare, senza cedere nemmeno un set e superando, una dopo l’altra, tenniste campionessa slam del calibro di Petra Kvitova, Sloane Stephens e, in finale Simona Halep.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale WTA Tour)

Non riesce alla tennista romena la tripletta in terra spagnola dopo i successi del 2016 e del 2017 e non riesce, soprattutto, l’aggancio alla prima posizione mondiale lasciata un po’ in balia degli eventi da Naomi Osaka sconfitta a Madrid nei quarti.

Bertens, dopo aver rimontato per ben due volte un break di svantaggio nel primo set, a causa anche di un inizio un po’ contratto, ha inanellato dal 2-4 un parziale di 4 giochi consecutivi che le ha regalato fiducia e confidenza oltre ad un primo preziosissimo parziale.

Da qui in poi, la tennista olandese, prima giocatrice della sua nazionale a trionfare nel torneo, ha gestito il resto dell’incontro con estrema personalità, solida al servizio, dirompente con i colpi da fondo campo, precisa anche in difesa, per rendere realtà quel sogno che un anno fa, ad un passo dal concretizzarsi invece svanì.

Con questo risultato Bertens, oltre a candidarsi come una delle più quotate per il prossima slam a Parigi e già, se non arriverà troppo stanca, per l’imminente appuntamento al Foro Italico, ritoccherà il suo best ranking andandosi a posizionare in quarta posizione nelle classifiche WTA, ad un passo davvero dal podio mondiale.

Insomma, una nuova potenziale regina sulla terra rossa, chissà se avrà testa e determinazione per arrivare ancora più in alto perché il suo tennis, per questa superficie, sembra essere più che perfetto.