Tennis, Wimbledon 2018 Femminile: subito fuori Stephens e Svitolina, faticano ma passano le Williams, bene Giorgi

Prima intensa giornata anche per il tabellone femminile di Wimbledon con alcune sorprese, alcuni attesi ritorni e alcune belle conferme.

Escono subito di scena la testa di serie numero quattro e la numero cinque del tabellone, Sloane Stephens ed Elina Svitolina, entrambe estromesse anzitempo dal torneo e tra le favorite del seeding.

La tennista statunitense, recente finalista a Parigi, era attesa da un esordio per nulla semplice contro la croata Donna Vekic, storicamente a suo agio su questa superficie.

(Fonte: Twitter)

Vekic ha trionfato nel match che ha aperto il programma sul campo numero uno, con una prova decisamente convincente lasciando appena quattro giochi alla sua avversaria.

Più lotta ma medesimo risultato per la numero cinque del tabellone Elina Svitolina che ha ceduto in tre set con un parziale piuttosto pesante soprattutto nel terzo, alla tedesca Tatjana Maria recentemente vincitrice sull’erba di Maiorca.

Soffrono ma passano a fatica entrambe le sorelle Williams, a partire da Venus che rimonta un set di svantaggio alla svedese Larsson prima di dominare i successivi due parziali, passando poi per Serena, di ritorno a Wimbledon dopo due anni, che ha allungato a 15 la striscia di successi consecutivi sull’erba inglese dopo le affermazioni nelle edizioni 2015 e 2016 ed il forfait di dodici mesi fa.

La statunitense ha sofferto soprattutto nel primo set ed ha dovuto rimontare un break di svantaggio alla olandese Rus prima di trovare il successo.

Esordio estremamente agevole per la numero due del seeding e del mondo Caroline Wozniacki che travolge sul Centrale la statunitense Lepchenko così come per Madison Keys che spazza via la australiana Tomljanovic senza concedere palle break.

(Fonte: Twitter)

Soffre ma passa la ceca Karolina Pliskova, numero sette del seeding, che supera in tre set la giovane wild card locale Dart e al prossimo turno affronterà l’ex numero uno del mondo Victoria Azarenka in una sfida assolutamente da non perdere.

Si salva per miracolo dopo aver annullato ben sei match point la finalista dell’edizione 2012 Agnieszka Radwanska di rientro dopo un lungo stop durante la stagione su terra rossa, che approfitta delle tante incertezze dell’inesperta romena Ruse per accedere al secondo turno.

Infine, buona prova dell’unica azzurra presente nel tabellone principale, Camila Giorgi che supera in tre set la lettone Sevastova, testa di serie numero venti, ed avanza al secondo turno con buone chance di proseguire il suo cammino qui su erba dove, davvero, può essere una mina vagante.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus