Tennis, Us Open 2020: esordio vincente per Pliskova e Osaka, vince Giorgi, esce Paolini

Malgrado l’assenza di ben sei delle prime dieci giocatrici del mondo questo Us Open 2020 al femminile nutre grandi aspettative perché non c’è nulla di certo e, dopo la sorprendente vittoria di Sofia Kenin a Melbourne, davvero chiunque può dire la sua e risvegliarsi, tra due settimane, regina.

NEW YORK. Nella prima giornata del torneo femminile spiccano le vittorie di tre delle principali favorite soprattutto in questa parte alta del tabellone, ovvero Karolina Pliskova, Naomi Osaka e Petra Kvitova.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale WTA Tour)

Pliskova, numero uno del seeding e finalista a Flushing Meadows nel 2016, ha pasticciato soltanto nei primissimi giochi del match contro la kazaka Anhelina Kalinina (6-4 6-0) ma, dal 15-40 nel nono gioco del primo set, ha inanellato una travolgente striscia di punti vinti consecutivamente che le ha consegnato le chiavi del parziale e la strada per dominare anche ili secondo set.

Costretta al terzo set ma comunque vincente in crescendo anche la campionessa dell’edizione 2018 Osaka che, nel derby tutto giapponese contro la connazionale Misaki Doi (6-2 5-7 6-2), si è imposta sulla distanza dando segnali positivi dopo il forfait nella finale di Cincinnati.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale Us Open Tennis)

Vittoria agevole anche per la due volte campionessa slam Petra Kvitova che ha lasciato le briciole alla romena Irina Camelia Begu (6-3 6-2) così come per la vincitrice dell’edizione 2016 Angelique Kerber, per la prima volta in campo dopo la sospensione del circuito, ma a segno contro l’australiana Ajla Tomljanovic (6-4 6-4).

Buon esordio anche per la giovane kazaka Elena Rybakina, tra le rivelazioni di inizio anno, che ha lasciato tre giochi alla ucraina Katarina Zavatska (6-3 6-0), così come per l’estone Anett Kontaveit, mostratasi in forma recentemente e vincente, in tre set, nel non semplice match contro la statunitense Danielle Collins (5-7 6-2 6-2).

Subito fuori, invece, la giovanissima stellina di casa Cori Gauff eliminata, in tre set, dall’esperta lettone Anastasia Sevastova (6-3 5-7 6-4) che ha confermato il buon feeling con il torneo in cui ha raggiunto l’unica semifinale slam due anni fa.

Vittorie anche per altre teste di serie come la croata Petra Martic, in rimonta contro la ceca Tereza Martincova (5-7 6-2 6-4), la finalista di Parigi 2019 Marketa Vondrousova contro le belga Greet Minnen (6-1 6-4) e ancora la recente campionessa di Lexington Jennifer Brady, a segno contro la russa Anna Blinkova (6-3 6-2).

Passa l’ostacolo di primo turno la numero uno d’Italia Camila Giorgi che, non senza patemi, in rimonta e chiudendo soltanto per 7-5 al terzo e decisivo set, ha trovato la vittoria contro la belga Alison Van Uytvanck (2-6 6-1 7-5) assicurandosi un secondo turno da urlo contro Osaka.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale Palermo Ladies Open)

Subito fuori, invece, Jasmine Paolini, battuta in due rapidi set dall’ex top ten Caroline Garcia (6-3 6-2) che adesso sfiderà, in un altro incontro di secondo turno molto affascinante, la numero uno del tabellone Pliskova.

Infine, vittorie al tie break del terzo set per la giovane ucraina Dayana Yastremska ai danni dell’australiana Astra Sharma (6-3 6-7 7-6) e per la statunitense Jessica Pegula contro la ceca Marie Bouzkova (3-6 6-2 7-6) in una sfida tra due delle giocatrici più in forma del momento mentre l’unica testa di serie, stranamente, a cadere nel day one è stata la svedese Rebecca Peterson battuta in due set dalla veterana Kirsten Flipkens (7-6 6-4).

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Marco Pardini

Informazioni sull'autore
Appassionato di sport e delle storie dello sport, mi emoziono con il calcio e con il tennis ma, seppur tifoso, provo sempre a non eccedere talvolta mordendomi la lingua. Bianconero dalla nascita, per alcuni un pregio, per altri no.
Tutti i post di Marco Pardini