Tennis, Us Open 2019 Maschile: Fabbiano sorprende Thiem, out anche Tsitsipas, bene Nadal e Berrettini

Tante grosse sorprese nella seconda giornata dello Us Open al maschile che vedeva protagonisti, nel loro match di esordio, i tennisti presenti nella parte bassa del tabellone dell’ultimo major della stagione.

L’upset di giornata, senz’altro, lo ha firmato l’azzurro Thomas Fabbiano che, dopo l’incredibile successo di Wimbledon all’esordio contro Stefanos Tsitsipas, si è clamorosamente ripetuto, a New York, contro il numero quattro del tabellone Dominic Thiem, non proprio al meglio fisicamente.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ATP Tour)

Il successo di Fabbiano non è stata, però, l’unica gioia della giornata azzurra nella “Grande Mela” perché in precedenza, sia Lorenzo Sonego che Matteo Berrettini, quest’ultimo accreditato della testa di serie numero ventiquattro, avevano ottenuto il loro pass per il secondo turno.

Il tennista piemontese ha superato con un sonoro tre set a zero lo spagnolo Marcel Granollers approfittando così di un buon sorteggio mentre Berrettini ha sconfitto in quattro set il francese Richard Gasquet in un esordio complesso contro un ex top ten e recentemente capace di spingersi fino alla semifinale a Cincinnati.

L’eliminazione di Thiem, invece, non è stata l’unica sorpresa nel tabellone maschile che ha perso anche, curiosamente nello stesso quarto che si è così improvvisamente aperto, il greco Stefanos Tsitsipas, numero otto, eliminato in quattro set dopo circa quattro di battaglia, dal russo Andrey Rublev.

Subito fuori anche il neo top ten e semifinalista a Wimbledon Roberto Bautista Agut che, in cinque set, ha ceduto sulla distanza al sempre ostico ed imprevedibile kazako Mikhail Kukushkin mai avversario comodo soprattuto ad inizio torneo.

Nulla da fare anche per il russo Karen Khachanov, numero nove del seeding newyorchese che, in cinque set, ha ceduto al ritrovato canadese Vasek Pospisil che, a livello di slam, vanta un quarto di finale a Wimbledon prima di cadere vittima di tanti infortuni.

Bella vittoria decisamente convincente per l’istrionico showman Nick Kyrgios che, in tre comodi set, ha liquidato lo statunitense Steve Johnson, così come per il tre volte campione del torneo Rafael Nadal che, nella sessione serale dell’Artur Ashe Stadium ha travolto l’australiano John Millman che lo scorso anno raggiunse i quarti con lo scalpo su Roger Federer.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ATP Tour)

Subito fuori, invece, Marco Cecchinato, protagonista di una bella rimonta contro lo svizzero Henri Laaksonen ma incompiuta visto che, dopo essersi trovato sotto per due set a zero, ha trascinato l’incontro al quinto perdendo però al tie break decisivo.

Vittoria sofferta al quinto set, invece, per il numero sei del seeding Alexander Zverev, alla disperata ricerca di fiducia in questo rush finale della stagione ed intanto vincente, sulla lunga distanza contro il moldavo Radu Albot.

Infine, vittoria prestigiosa per il giovane canadese Denis Shapovalov che qui vanta un ottavo di finale raggiunto due anni fa, contro il connazionale NextGen Felix Auger Aliassime, così come per il campione dell’edizione 2014 Marin Cilic, a segno contro lo slovacco Martin Klizan in tre set e per il numero tredici del seeding Gael Monfils contro l’ex top venti spagnolo Albert Ramos Vinolas.