Tennis, Miami: Radwanska fa fuori Halep, bene Azarenka, Pliskova, Muguruza, Stephens e Kerber

È entrato decisamente nel vivo il secondo Premier Mandatory della stagione a Miami, con la parte alta del tabellone femminile che è scesa in campo per guadagnarsi un posto negli ottavi del torneo.

Dopo lo scossone nella parte bassa con l’uscita di scena di Caroline Wozniacki, numero due del seeding, anche la parte alta subisce un inaspettato colpo di scena.

Fuori la numero uno del mondo Simona Halep che si fa rimontare un set di vantaggio ed un break nel terzo e decisivo parziale prima di cedere alla ex numero due del mondo Agnieszka Radwanska, oggi scivolata alla trentesima posizione del ranking.

(Fonte: Twitter)

Una vittoria inaspettata per la polacca che non aveva affatto brillato fin qui in questo inizio di stagione, ma che ha saputo approfittare delle incertezze della romena, insicura e contratta dal secondo set in avanti.

Per Radwanska si tratta della seconda vittoria in carriera contro una numero uno del regnante, dopo quella ottenuta più di sei anni fa, a Sidney contro Wozniacki, e al prossimo turno si regalerà un match prestigioso ed affascinante contro Victoria Azarenka vittoriosa in tre set sulla lettone Sevastova.

(Fonte: Twitter)

Buon successo per la numero tre del mondo Garbine Muguruza che travolge in due set la statunitense Mchale e sfiderà negli ottavi di finale un’altra americana, la campionessa di New York Sloane Stephens che ha rimontato un set di svantaggio alla romena Niculescu prima che quest’ultima si ritirasse sotto 0-4 nel terzo parziale.

(Fonte: Twitter)

Bene Angelique Kerber che travolge la russa Pavlyuchenkova e si qualifica agli ottavi dove sfiderà la sorprendente qualificata cinese Yafan Wang, mentre soffre oltremodo la ceca Karolina Pliskova che trionfa solo al tie break del terzo, al settimo match point, contro Hsieh.