Tennis, Miami: Kyrgios fa fuori Fognini, avanzano anche Zverev, Coric e Shapovalov,

Il tabellone maschile del secondo Master 1000 della stagione a Miami, si è quasi allineato agli ottavi di finale, tutti in programma quest’oggi.

Quasi, perché la pioggia ha più volte interrotto la sfida tra lo statunitense Frances Tiafoe ed il finalista di Wimbledon 2010 Tomas Berdych, sul 5-4 al terzo per il giovane americano con il ceco al servizio per allungare l’incontro.

Una pioggia che ha condizionato più volte il match fino a quando, alle due di notte ora locale di Miami, un pesante acquazzone ha costretto gli organizzatori a rimandare l’esito dell’incontro.

(Fonte: Twitter)

Già agli ottavi ad aspettare il vincente di questa sfida, c’è Kevin Anderson, testa di serie numero sette e vittorioso in tre set, in rimonta, sul giovane russo Khachanov.

Sempre nel primo quarto del tabellone, fuori Thanasi Kokkinakis che, dopo l’impresa contro Roger Federer non riesce a ripetersi anche al terzo turno, cedendo questa volta, al tie break del terzo set, allo spagnolo Fernando Verdasco.

(Fonte: Twitter)

Sarà derby iberico agli ottavi contro Pablo Carreno Busta che, in apertura di giornata, sul campo centrale, ha sconfitto in due set lo statunitense Steve Johnson.

Esce di scena Fabio Fognini che non riesce a difendere la semifinale raggiunta in Florida dodici mesi fa, e cede piuttosto nettamente contro un impeccabile Nick Kyrgios, devastante al servizio e con i colpi a rimbalzo.

(Fonte: Twitter)

Agli ottavi, l’estroso e talentuoso australiano sfiderà in un incontro sempre affascinante, un altro giovane grande talento, Alexander Zverev, numero quattro del seeding e vittorioso in rimonta sull’esperto spagnolo Ferrer.

Infine, derby tra giovanissimi nell’ultimo ottavo della parte alta con Borna Coric che prosegue nel suo ottimo momento di forma dopo la semifinale raggiunta ad Indian Wells, e supera in rimonta il numero otto del seeding Jack Sock.

Oggi, agli ottavi, sfiderà il canadese classe ’99 Denis Shapovalov che ha sconfitto per 7-5 al terzo e decisivo set, il numero undici del tabellone, lo statunitense Sam Querrey.