Tennis, ATP: Zverev vince ancora a Colonia, successo di Humbert ad Anversa

Una nuova settimana è giunta al termine, altri due eventi del circuito ATP andati in archivio, uno secondo pronostico, l’altro, invece, testimonianza della crescita di un giovane decisamente promettente.

Nel secondo dei due eventi organizzati dalla città tedesca di Colonia non cambia l’esito finale rispetto alla settimana scorsa e a salutare il torneo con il trofeo in mano è sempre Alexander Zverev, primo favorito del seeding.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ATP Tour)

Il tennista tedesco, numero sette della classifica mondiale, dopo aver conquistato una settimana fa il titolo ai danni di Felix Auger-Aliassime lasciando per strada solo quattro giochi, ne concede addirittura uno in meno, questa domenica, all’argentino neo top ten Diego Schwartzman (6-2 6-1).

Un match mai in discussione, dominato dal primo all’ultimo quindici per Zverev, in poco più di settanta minuti di gioco, che significa anche secondo titolo stagionale e tredicesimo acuto in carriera ad appena 23 anni.

Ad Anversa, invece, settimana da incorniciare per il giovane francese Ugo Humbert che, dopo aver salvato addirittura quattro match point in semifinale al britannico Evans, ha gestito più facilmente l’incontro decisivo contro Alex de Minaur (6-1 7-6), dominato nel primo set e perfetto nel momento clou, il tie break del secondo.

Per Humbert, che ritoccherà da oggi il suo best ranking salendo sul gradino numero 32 del ranking, si tratta del secondo titolo in carriera e del secondo trofeo stagionale dopo quello conquistato, ad inizio anno, sul cemento all’aperto di Auckland.

RISULTATO FINALE ATP 250 COLONIA 2

(1) ALEXANDER ZVEREV B. (2) DIEGO SCHWARTZMAN 6-2 6-1

RISULTATO FINALE ATP 250 ANVERSA

UGO HUMBERT B. (8) ALEX DE MINAUR 6-1 7-6(4)

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Marco Pardini

Informazioni sull'autore
Appassionato di sport e delle storie dello sport, mi emoziono con il calcio e con il tennis ma, seppur tifoso, provo sempre a non eccedere talvolta mordendomi la lingua. Bianconero dalla nascita, per alcuni un pregio, per altri no.
Tutti i post di Marco Pardini