Tennis, ATP e WTA: Khachanov batte Pouille e trionfa a Marsiglia, sorpresa Van Uytvanck a Budapest

Sono arrivati alla loro conclusione i vari appuntamenti sia del circuito maschile che di quello femminile in programma in questa ultima settimana di febbraio di grande tennis. Scopriamo i vari vincitori.

ATP MARSIGLIA

Secondo titolo in carriera un anno e mezzo dopo la prima affermazione nel circuito dei grandi per il giovane russo Karen Khachanov.

(Fonte: Twitter)

Dopo il successo nell’ottobre del 2016 a Chengdu, Khachanov torna a sollevare al cielo un trofeo nel torneo ATP 250 di Marsiglia dopo aver sconfitto, in finale, il padrone di casa Lucas Pouille.

Una finale combattuta punto a punto che ha visto il russo spuntarla solo a ridosso del tie break del terzo set, quando, nel dodicesimo gioco del parziale decisivo è stato abile a sfruttare varie incertezze del transalpino e a conquistare il break cruciale.

Come detto, per il giovane russo si tratta del secondo titolo della carriera e di una importante iniezione di fiducia in vista dei prossimi grandi appuntamenti, in particolare tra Indian Wells e Miami, dove sarà chiamato al grande salto di qualità.

ATP RIO DE JANEIRO

È bastato poco meno di un’ora e mezza di gioco all’argentino Diego Schwartzman per aggiudicarsi il torneo 500 di Rio de Janeiro grazie al successo su Fernando Verdasco.

(Fonte: Twitter)

Dopo aver subito il break nel primo gioco del match, l’argentino ha prontamente reagito ribaltando completamente la situazione e vincendo sette dei successivi otto giochi.

Con un set già in tasca, Schwartzman ha trovato il vantaggio anche nel secondo riuscendo brillantemente a gestire il momento e regalandosi così il secondo titolo della carriera.

Un successo, senza dubbio il più prestigioso, che vale all’argentino anche l’esordio tra i primi venti giocatori del mondo con un balzo di quattro posti alla diciannovesima piazza della classifica mondiale.

ATP DELRAY BEACH

Primo titolo in carriera e primo tentativo di consacrazione per il NextGen statunitense Frances Tiafoe che ha conquistato a Delray Beach un trofeo davvero più che meritato.

Dopo aver sconfitto nel corso del torneo giocatori del calibro di Del Potro, Chung e Shapovalov, Tiafoe ha dominato la finale contro il tedesco Gojowczik superato in poco più di un’ora di gioco.

Per Tiafoe, chiamato a farsi valere anche nei prossimi grandi appuntamenti sul cemento di casa ad Indian Wells e Miami, vi sarà anche un balzo di trenta posti nel ranking mondiale dove passerà dalla 91esima posizione alla 61esima, solo l’inizio di una crescita destinata ad essere davvero grande.

WTA BUDAPEST

Si conclude con una sorpresa la seconda edizione del torneo ungherese nella sua versione indoor, con il successo della giocatrice belga Alison Van Uytvanck che ha sconfitto in finale la prima testa di serie del torneo Dominika Cibulkova.

(Fonte: Twitter)

Tre set lottati e due ore e undici minuti di lotta sono serviti alla belga per conquistare il titolo, il secondo della sua carriera dopo quello ottenuto nello scorso mese di settembre in Quebec.

Dopo essersi spartite un set per parte, Van Uytavanck ha giocato un terzo e decisivo set perfetto al servizio senza cedere mai la battuta e approfittando delle prime incertezze della slovacca nell’undicesimo operando il break definitivo.

Con questo titolo Van Uytvanck, che ha un best ranking di numero 41 del mondo, farà un balzo in avanti di trenta posizioni riportandosi tra le prime cinquanta giocatrici del mondo al 50eismo posto della classifica mondiale.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€